Scritto Luned́ 11 febbraio 2019 alle 18:01

Bulciago: sessantacinque donne a cena per Sant'Agata


Continua la tradizionale cena di Sant'Agata a Bulciago. Quasi sessantacinque persone hanno partecipato all'edizione 2019 di un evento divenuto ormai una tradizione in paese. A lanciarlo è stato diciannove anni fa, all'insegna del buon cibo e dello stare insieme in allegria, Suor Armida Ornaghi, che quattro anni fa era stata invitata presso la struttura parrocchiale per ricordare l'inizio della bella ricorrenza. Progressivamente le storiche volontarie hanno deciso di lasciare l'organizzazione della festa che
regalava loro tante soddisfazioni per sedersi a tavola con le proprie amiche.

"Abbiamo bellissimi ricordi. Ora abbiamo sentito il bisogno di lasciare. Siamo un po' dispiaciute, ma contente di lasciare spazio ai giovani che gentilmente si sono resi disponibili a continuare questa bella tradizione" avevano detto. Parole ribadite anche da una delle organizzatrici dell'edizione di quest'anno "è stata una serata molto bella. C'è stata animazione con la musica, anni '60, per ballare e cantare insieme. Abbiamo giocato a tombola con premi per tutte le età e per tutti i gusti. C'è stata la cena e aperitivo con ricco antipasto con torte salate, bruschette, salse, affettati, mozzarelline fritte, vitello tonnato, insalata russa. Abbiamo avuto un bis di primi, lasagne e ravioli pizzoccherelli con grana e panna, e come secondo, parmigiana di zucchine perché la carne sarebbe stata un po' troppo. Abbiamo concluso con sorbetto al limone, macedonia, torta di Sant'Agata, preparata da gastronomia Arrigoni di Bulciago con crema chantilly, fragole e cioccolato. Festeggiamo una volta l'anno ed è diventata un po' una tradizione. Ogni anno si ha più esperienza e si è sempre più organizzati e si aggiunge qualcosa di nuovo e anche più buono. Al tavolo hanno servito gli uomini e sono stati loro a animare la serata con musica e tombola. C'erano anche figli e nipoti e Padre Leopoldo che ha dato avvio alla serata con la preghiera di Sant'Agata" ha detto una delle presenti, Pinuccia Arrigoni.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco