Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 159.224.490
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 14/10/17

Lecco: V.Sora: 100 µg/mc
Merate: 111 µg/mc
Valmadrera: 98 µg/mc
Colico: 77 µg/mc
Moggio: 106 µg/mc
Scritto Lunedì 12 dicembre 2016 alle 08:50

B&P Costa trionfa contro Geas Sesto

B&P COSTA - GEAS SESTO 61-51

La rocambolesca vittoria nell'infrasettimanale ha ribadito che la strada è quella giusta e quindi l'imbattibilità del Geas poteva essere l'occasione per mettere a segno quell'acuto che ancora ci mancava. Le premesse della vigilia non erano certo delle migliori: out Baldelli dopo l'infortunio di Bolzano, Tibè ancora alle prese con il fuso orario e le condizioni di un'eroica Sanchez che stringe i denti per essere della partita.

La partita comincia con strani presagi ed un cronometro che fa le bizze, ma dopo qualche secondo si può cominciare con il primo canestro di Galbiati. Rispondiamo con Maiorano e poi con Longoni mettiamo a segno il primo sorpasso 7-6 al 5'. In campo giochiamo una pallacanestro più rischiosa delle nostre avversarie che però non ci puniscono granchè. Lasciamo qualche occasione sul ferro e così dentro Visconti e DelPero che con Mistò e Rulli ci mandano 13-9 al 9'. Ci pensa un lampo di Ercoli a mettere i giochi in pari in una partita che sembra giocarsi tutta in vernice. Entrambe le squadre si temono sull'arco dei 3 punti e così si vede una partita con poca circolazione di palla e tanto gioco interno.

Fatichiamo un po' a fare punti nella prima ripresa del gioco, ma con 6 punti in fila di Visconti e 2 di Longoni andiamo dal -4 al +4 del 15'. Ci esce 2 volte la palla del +7 e così Galbiati rimette in pari il discorso seguita da Arturi per il sorpasso. La lotta è tutta vicino al ferro e Rulli ci rimette con la testa avanti nel riposo lungo.

Il terzo quarto però è il momento peggiore della gara. Collezioniamo 4 perse consecutive e così Geas dalla lunetta raccoglie punti pesanti andando 28-35. Accusiamo il colpo e mostriamo anche il fianco perdendo ancora la palla che permette a Galbiati di siglare in contropiede il massimo vantaggio Geasi 28-39. Passiamo a zona e teniamo duro di testa: con il duo Visconti-Longoni ritroviamo energia e raccogliendo liberi importanti ritorniamo in corsa sul 36-41. Il momento "no" sembra alle spalle e torniamo a -3 ma Longoni commette il quarto fallo (vista l'assenza di Baldelli un vero problema). A non farci perdere d'animo però arriva la tripla di Del Pero che mette a segno la prima tripla della gara agguantando il pari a 43 che infiamma le tribune.

Ercoli continua ad essere un problema con il +4 ad inizio periodo, ma adesso le squadre sono più stanche e sull'arco c'è decisamente più spazio. Con caparbietà costruiamo la tripla di Visconti. Soffriamo terribilmente nel ruolo di playmaker dove Misto e Rulli danno una grande mano andando a sorpassare al 35' 48-47.

Geas ora accusa l'ennesimo ritorno delle nostre e con 3' da giocare il clima è sempre più rovente. Con 2' da giocare Longoni tira fuori un gioco di prestigio in penetrazione per il +3 e quando Maiorano pesca la tripla del +5 a 1'39'' le tribune vanno in fiamme. Geas butta al vento la rimessa dopo il time out e così Maiorano si ripete andando ancora al bersaglio pesante mettendo la parola fine con un minuto abbondante ancora da giocare.

Come abbiamo imparato in settimana davvero tutto può succedere. Nel momento di maggior difficoltà abbiamo pescato le cose migliori conquistando il referto rosa di maggior lustro di questa prima parte di stagione. Tatticamente oggi è stata una partita preparata con poco tempo, ma che ha avuto dei focus molto chiari. Siamo riusciti a togliere gioco perimetrale con grande attenzione concedendo solo sette tiri dall'arco alle nostre avversarie senza alcuna segnatura. I problemi maggiori arrivati con le palle perse di inizio terzo quarto, ma in una situazione come questa sono assolutamente comprensibili. In mezzo c'è tutta la nostra voglia di ribattere colpo su colpo cambiando ritmo quando le cose sembravano mettersi al peggio. Oggi abbiamo avuto l'ardore di rischiare e di crederci fino in fondo andandoci a prendere una vittoria che ci meritiamo.

B&P Autoricambi COSTA: Longoni 11, Meroni, Rulli 9, Del Pero 3, Baldelli NE, Mistò 6, Visconti 13, Frigerio NE, Sanchez 4, Tibè NE, Maiorano 15. All Pirola

Geas Sesto: Schieppati 7, Arturi 6, Oliva NE, Galbiati 13, Decortes NE, Gambarini, Barberis 10, Grassia NE, Ercoli 14, Pusca 1. All Zanotti

PAZIALI 13-13; 27-25; 43-43; 61-51

Ufficio stampa B&P Costa
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco