Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 192.566.097
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/01/19

Lecco: V.Sora: 83 µg/mc
Merate: 77 µg/mc
Valmadrera: n.d. µg/mc
Colico: 85 µg/mc
Moggio: 95 µg/mc
Scritto Lunedì 19 dicembre 2016 alle 14:11

Missaglia: concerto di Natale al Monastero, con il CAI. Ospite l’orchestra del liceo Grassi

In vista delle ormai imminenti festività il CAI Missaglia ha organizzato, come di consueto, una manifestazione rivolta a soci, amici, simpatizzanti e curiosi, per incontrarsi e scambiarsi gli auguri di Natale. Ancora una volta, ad ospitare l'evento è stata la suggestiva cornice del Monastero della Misericordia, letteralmente gremito per l'occasione.

Da sinistra il "vice" Luigi Brambilla e il presidente del CAI Missaglia Pietro Tresoldi

Sabato sera è infatti andato in scena "Natale in musica al Monastero", un concerto di musiche classiche e natalizie eseguite dall'Orchestra del Liceo Musicale G.B. Grassi di Lecco, diretto dal maestro Maurizio Fasoli.
Ad aprire la serata dando il benvenuto al pubblico e introducendo la formazione musicale è stato il vicepresidente del CAI Missaglia Luigi Brambilla. La parola poi al presidente Pietro Tresoldi. "Grazie a voi tutti che siete qui ad assistere a questa manifestazione, in un ambiente davvero stupendo che vale sempre la pena valorizzare. La nostra passione è andare in montagna, e spero che qualcuno di voi si possa aggregare alle nostre gite, parlo ai missagliesi ma anche a chi viene da fuori, perché come sapete il CAI è un gruppo uno solo, non ha etichette dei singoli paesi".

VIDEO



Chiamato poi ad intervenire un ospite d'eccezione, il presidente nazionale del CAI, Vincenzo Torti, che si è molto complimentato per l'attività del gruppo missagliese. "Credo che sia una sorpresa per molti vedere una sezione del Club Alpino organizzare un evento di questo livello, sia per la scelta musicale che per la scelta dell'ambiente. Il CAI parte certo dall'amore per la montagna, ma è capace di declinare questo in amore per la vita, entusiasmo per tutto ciò che è bello e che si può condividere: lo si dimostra anche attraverso manifestazioni di questo tipo" ha detto infatti.

L'intervento del presidente CAI nazionale Vincenzo Torti

In rappresentanza dell'amministrazione comunale ha quindi preso parola l'assessore alla cultura Andrea Spanu, presente insieme al sindaco Bruno Crippa. "Mi complimento per l'organizzazione di questa quarta serata pre-natalizia. Riuscite davvero sempre a portare un programma di grande qualità, in un contesto che come amministrazione comunale siamo contenti di mettere, doverosamente, a disposizione. La scelta di musica "colta" fa sempre piacere, ancora di più quest'anno, visto che abbiamo qui un'orchestra giovane, legata ad un liceo. Di solito si tende ad associare la musica classica alle persone "dai capelli bianchi". E' bello vedere che le nuove generazioni si stanno riavvicinando a questo settore, a cui l'Italia storicamente ha dato tanto".

Al microfono l'assessore alla cultura Andrea Spanu

Via quindi al concerto. L'Ensemble è composto dagli studenti al quarto e quinti anno di studi: un gruppo completo, con ben 46 componenti e comprendente strumenti a corda, a fiato, percussioni e tastiere. I ragazzi dell'Orchestra si sono cimentati in una serie di brani di Mozart, Bizet, Strauss, Rossini e Mascagni, oltre ad alcuni classici natalizi.
Al termine, spazio all'estrazione della sottoscrizione a premi per il ripristino del Percorso Vita. "Il CAI Missaglia si occupa della manutenzione del Percorso Vita in Valle Santa Croce, che qualche mese fa è stato oggetto di vandalismi. Con questa iniziativa vogliamo sostenere il ripristino al 100% dello stesso" ha spiegato Luigi Brambilla.


Un piccolo ristoro e un cordiale scambio di auguri ha concluso la serata di sabato, che ha rappresentato certo una piacevole occasione per ascoltare buona musica, ma anche e soprattutto un momento che ha segnato una serena conclusione degli impegni dell'anno.
A.Z.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco