Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 154.849.878
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 10/08/17

Lecco: V.Sora: 83 µg/mc
Merate: 99 µg/mc
Valmadrera: 76 µg/mc
Colico: 72 µg/mc
Moggio: 115 µg/mc
Scritto Sabato 07 gennaio 2017 alle 14:55

''Cassago Chiama Chernobyl'': un successo la lotteria dell’Epifania. Calze agli ospiti ucraini

Befana di solidarietà all'Istituto S. Antonio - Opera Don Guanella di Cassago Brianza, dove ieri sera l'associazione "Cassago Chiama Chernobyl" ha regalato la calza dei dolci ai bambini ucraini ospiti in Brianza per la vacanza invernale terapeutica.

Il dono delle calze della Befana ai piccoli ospiti ucraini

Un progetto che prosegue a gonfie vele quello dell'ospitalità durante le festività natalizie, riproposto poi anche per il periodo estivo, che quest'anno ha visto l'accoglienza di 49 minori con tre accompagnatori in altrettante famiglie del territorio grazie anche alla collaborazione dei Comitati ospitanti dei comuni limitrofi: Nibionno e Costa Masnaga, Rogeno e Oggiono a cui si è aggiunta anche un'associazione "amica" di Seregno.
La sera dell'Epifania le famiglie con i loro ospiti si sono riunite presso il salone dell'istituto guanelliano per la tradizionale estrazione dei biglietti vincitori della lotteria, accompagnata poi da un conviviale scambio di auguri e dal brindisi al nuovo anno.

Armando Crippa, presidente dell'associazione "Cassago Chiama Chernobyl"
e nell'immagine sotto don Renato Bardelli dell'istituto don Guanella

"Esprimo i miei migliori auguri a tutti. Senza la vostra disponibilità potremmo fare ben poco. Quest'anno, di fronte a tanto odio nel mondo, nel nostro piccolo siamo riusciti a lanciare messaggi di fratellanza e ospitalità" ha così esordito Armando Crippa, presidente di "Cassago Chiama Chernobyl".
A fare gli onori di casa, don Renato Bardelli, consigliere ed economo dell'Istituto S. Antonio. Portando anche i saluti del direttore don Francesco Sposato, ha riferito: "nell'Epifania Dio si è fatto uomo per condividere la sua presenza in mezzo a noi. È bello sapere di essere qui per condividere le nostre possibilità con chi è meno fortunato di noi. Questo ci fa sentire un po' più cristiani e in comunione con tutti. Grazie a tutti voi per la buona volontà, l'impegno e l'interesse verso queste iniziative di accoglienza, Buon anno di solidarietà a tutti".

L'estrazione dei premi della lotteria

Sono stati poi dati aggiornamenti sulle opere di bene che il sodalizio sta portando avanti. "Abbiamo ottenuto dall'Azienda Ospedaliera di Lecco le lampade scialitiche di completamento al tavolo operatorio per l'ortopedia, che abbiamo già spedito all'ospedale regionale di Chernigov. Non appena li ritireremo, ci adopereremo per la spedizione in Ucraina nel minor tempo possibile" ha aggiunto Crippa.

Fresca di un importante riconoscimento dalla regione di Chernigov, l'associazione "Cassago Chiama Chernobyl" ha ricevuto anche un ringraziamento scritto dal primario dell'ospedale regionale ucraino, che ha espresso gratitudine per quanto fatto a protezione della vita e della salute dei bambini ucraini: un contributo fondamentale per il benessere economico del Paese.

"Continuiamo a dare il massimo impegno per la realizzazione dei progetti di solidarietà in Ucraina. Ai 20 Kg della valigia che ciascun bambino dovrà portare con sé nel ritorno in aereo, è stata data la possibilità di aggiungere altri 10 Kg a testa di aiuti umanitari. Come associazione contiamo di spedire 54 pacchi per gli altrettanti bagagli che ci risultano. Così potremo inviare 5 quintali di materiale utile. In questi giorni stiamo anche organizzando una gita a Milano con la visita ad una mostra prima del rientro dei nostri ragazzini" ha spiegato Armando Crippa.

Oltre una cinquantina di premi alla lotteria dell'Epifania, che ha visto il tutto esaurito. Tutti i 5000 biglietti sono stati infatti venduti. Al ricavato della sottoscrizione, pari a 5mila euro, l'associazione "Cassago Chiama Chernobyl" unirà la raccolta di 1600 euro a seguito di una castagnata organizzata a Lecco per promuovere un micro-progetto di aiuto ai terremotati del centro Italia. "Anche noi vogliamo aiutare le popolazioni che sono state colpite dal sisma. Siamo in contatto con un asilo nido della zona. Appena definiremo i dettagli del progetto, vi informeremo" ha infine aggiunto il presidente del sodalizio cassaghese.

S.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco