Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 143.355.676
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 20/02/17

Lecco: V.Sora: 49 µg/mc
Merate: 35 µg/mc
Valmadrera: 41 µg/mc
Colico: 53 µg/mc
Moggio: 104 µg/mc
Scritto Domenica 08 gennaio 2017 alle 08:56

Molteno: ultimi bandi di gara alla palestra, firmato l’accordo bonario con la ''Bianchi''

A distanza di due anni dall’avvio dell’opera si stanno per concludere i lavori alla palestra della scuola secondaria di Molteno. Sono stati infatti messi a gara gli ultimi interventi che andranno a completare la struttura sportiva, come l’impianto elettrico interno (negli spogliatoi è già stato realizzato) e quello idraulico. Gli arredi, invece, sono già stati aggiudicati alla fine del mese di dicembre dello scorso anno.

Immagine di repertorio dei lavori in corso

L'opera, in programma già da diversi anni ma rimasta al palo per la mancanza di risorse a causa del patto di stabilità, aveva ottenuto un finanziamento di 680mila euro a fondo perso (escluso dal patto di stabilità) dal Ministero dell'Istruzione del governo Renzi. Il totale del costo dei lavori, come previsto all’interno del documento unico di programmazione (DUP), ammonta però a quasi 850 mila euro, a seguito dell’inserimento di spese di progettazione e delle opere di finitura che erano escluse dal capitolato d’appalto.
L’edificio, che andrà a sostituire la palestra realizzata negli anni Settanta, occuperà un’importante superficie: 36 metri di lunghezza per 25 di larghezza. Tali dimensioni consentono l’omologazione per la pallavolo, il basket e la pallamano, attività che potranno essere praticate dalle associazioni del paese nei momento in cui non viene utilizzata per le esigenze scolastiche.
Dai 240 giorni di lavori inizialmente previsti a seguito dell’aggiudicazione definitiva del bando di gara - avvenuta intorno alla metà di gennaio 2015 - è ormai trascorso molto tempo. Dopo un prolungamento della fine del cantiere fino alla fine del 2015, la data era stata nuovamente posticipata all’ottobre 2016. I rapporti tra Comune e società appaltatrice - l’impresa Bianchi Srl di Como - non sono stati facili, tanto che le parti hanno poi deciso di porre fine all’impegno assunto con l’aggiudicazione dell’opera.
“La realizzazione della palestra è stata complessa e la parte più complicata si è ora conclusa: il collaudatore e il direttore dei lavori hanno fatto una perizia sullo stato dei luoghi per determinare la liquidazione da destinare all’azienda. La cifra è stata giudicata adeguata sia dal nostro responsabile d’area che dall’impresa. Questo ha portato alla firma di un accordo bonario transitivo” ha spiegato il sindaco Mauro Proserpio. “Grazie a questo non si è aperto alcun contenzioso che avrebbe potuto portare alla sospensione del cantiere, fatto che maggiormente ci preoccupava”.
Ora, concluso l’iter procedurale che avrebbe potuto portare qualche spina nel fianco dell’Amministrazione, i tempi per la conclusione della nuova palestra sono ormai stretti.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco