Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 143.177.240
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 16/02/17

Lecco: V.Sora: 59 µg/mc
Merate: 27 µg/mc
Valmadrera: 47 µg/mc
Colico: 58 µg/mc
Moggio: 97 µg/mc
Scritto Lunedì 09 gennaio 2017 alle 17:10

Viganò: importanti aumenti per le tariffe cimiteriali, che erano però ferme al 2010

Il cimitero di Viganò
La vita costa cara ... ma nemmeno la morte è a buon mercato. Il comune di Viganò, con l'inizio del nuovo anno, ha infatti provveduto ad aggiornare le tariffe relative alle concessioni cimiteriali, che erano del resto "ferme" al 2010 e dunque non più rispondenti ai costi effettivi sostenuti dall'amministrazione comunale per determinati servizi. Sono stati quindi approvati, con una recente delibera di giunta, incrementi davvero ingenti, che per alcune voci vanno oltre al raddoppio.
In particolare, per quanto riguarda la concessione di un posto a terra di durata ventennale si passerà da 400-550 euro (a seconda dei campi) a 1000 euro (per tutti i campi). Il rinnovo concessione, di massimo 10 anni, sempre per una tumulazione singola a terra, sale da 200-275 euro a 600 euro. Per la concessione ventennale di una tomba doppia (due cassoni) si pagherà invece 1300 euro, e per il rinnovo, massimo decennale, 700 euro.
Per quanto concerne invece la tumulazione singola in colombario, a seconda dei lotti, si pagherà la concessione ventennale da 1000 a 1400 euro, contro i 900-1300 del passato, ed il rinnovo per massimo 10 anni 600-800 euro, decisamente di più rispetto ai precedenti 450-650 euro.
Lieve poi l'aumento per il deposito di una cassetta ossario o urna cineraria, che costerà 110 euro, 10 in più rispetto al passato. Invariati invece i costi relativi ai campi comuni, alle tumulazioni in ossario, alle tumulazioni provvisorie, al deposito di salme in camera mortuaria e alle cappelle di famiglia.
A.Z.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco