Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 143.132.499
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 16/02/17

Lecco: V.Sora: 59 µg/mc
Merate: 27 µg/mc
Valmadrera: 47 µg/mc
Colico: 58 µg/mc
Moggio: 97 µg/mc
Scritto Mercoledì 11 gennaio 2017 alle 15:30

Valaperta: l'anatomopatologo Paolo Tricomi nella villetta in cui è stata trovata un'anziana esanime, sul posto cc e 'scientifica'

Proseguono ormai da ore gli accertamenti per appurare la causa della morte dell'anziana ultrasettantenne trovata esanime nella propria abitazione di via Carlo Porta a Valaperta di Casatenovo. Da quanto è stato possibile apprendere fino ad ora, M.P. - queste le iniziali - vedova da anni, sarebbe stata trovata, nella tarda mattinata odierna, riversa a terra, priva di vita, dalla nuora, portatasi presso la villetta della suocera per sincerarsi delle sue condizioni.

Il comandante della Stazione Carabinieri di Casatenovo Michele Gerolin alla villetta

I vicini di casa, infatti, si sarebbero "allarmati" notando le tapparelle inusualmente abbassate e non vedendo la signora - che viveva da sola - uscire di buon mattino per recarsi al mercato di Cascina Bracchi, "imperdibile" appuntamento del mercoledì per la donna, madre di due figli.
Dopo il comandante della Compagnia di Merate Roberto De Paoli, arrivato in loco poco dopo le pattuglie inoltrate a Valaperta dalla centrale operativa, hanno fatto il loro ingresso nella villetta di via Carlo Porta anche gli uomini del Nucleo investigativo - "la scientifica" dei Carabinieri poi raggiunti dal medico legale Paolo Tricomi, anatomopatologo, ex primario dell'Ospedale Manzoni di Lecco. A Valaperta si è inoltre portato il maggiore Claudio Arneodo alla testa del Reparto Operativo del Comando Provinciale dell'Arma.

I rilievi, oltre che all'intero dell'abitazione, sono stati estesi anche al giardino di pertinenza della stessa.
Tante le voci che circolano, in contrasto l'una con l'altra. Nulla di ufficiale è ancora trapelato e tutte le piste paiono aperte, dalla fatalità al gesto volontario passando per un'intrusione finita nel peggiore dei modi. In frazione forte è comunque la preoccupazione: la villetta dall'anziana si trova infatti a una manciata di metri dall'appartamento dove nel maggio del 2005 ha trovato la morte, per mano della sua mamma, Mary Patrizio, il piccolo Mirko.

Maggiori informazioni non appena disponibili.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco