Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 190.362.810
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 12/12/18

Lecco: V.Sora: 70 µg/mc
Merate: 70 µg/mc
Valmadrera: 79 µg/mc
Colico: 65 µg/mc
Moggio: 71 µg/mc
Scritto Venerdì 24 marzo 2017 alle 16:09

Casatenovo: 388mila euro di spazi finanziari per la sistemazione della scuola di Grassi

Sarà la scuola primaria di Cascina Grassi, a Rogoredo, a beneficiare degli spazi finanziari ''sbloccati'' dal Governo nell'ambito degli interventi di edilizia scolastica.
Il Comune di Casatenovo ha infatti ottenuto la possibilità di utilizzare 388mila euro, vale a dire il totale complessivo di quanto richiesto, per un'opera di manutenzione straordinaria sull'edificio, il più vecchio in assoluto tra i plessi casatesi.
''Tutto è nato da una richiesta dell'Ufficio tecnico di redigere un'indagine antisismica relativa alla scuola di Grassi'' ci ha spiegato il sindaco Filippo Galbiati. ''L'evoluzione della normativa nazionale e regionale, relativa in particolare alla zonizzazione sismica del nostro territorio, ci ha imposto di portare avanti questa analisi''.

La scuola primaria di Cascina Grassi

A questo punto l'amministrazione comunale ha messo da subito una quota a bilancio per la realizzazione del progetto preliminare-definitivo-esecutivo; una sorta di ''corsa contro il tempo'' in vista della scadenza del 20 febbraio, data entro la quale i Comuni potevano chiedere al Governo spazi finanziari sull'edilizia scolastica.
''Il progetto complessivo di manutenzione straordinaria della scuola si è rivelato piuttosto oneroso: circa 388mila euro'' ha proseguito Galbiati. ''Siamo riusciti però ad avere per tempo il progetto esecutivo, requisito essenziale per ottenere gli spazi finanziari. E' della scorsa settimana la notizia che la nostra richiesta è stata accolta al cento per cento''.
Raggiunto questo obiettivo, l'iter però non si esaurisce, ma entra nel vivo, con la necessità di
applicare questi spazi finanziari con il bilancio consuntivo, oltre all'indizione e all'esecuzione della gara per l'affidamento dei lavori, per il quale il Comune tramite la Stazione unica appaltante della Provincia di Lecco.
''Stiamo seguendo con i tecnici in modo stretto questo procedimento e nei prossimi giorni saremo in grado di
Filippo Galbiati
fornire una tempistica sulla possibile conclusione dell'iter amministrativo ed i successivi lavori''
ha aggiunto il primo cittadino, che ha informato i capigruppo di maggioranza e opposizione, oltre naturalmente al dirigente scolastico dell'istituto comprensivo, il dottor Corrado Del Buono.
E' intenzione del Comune inoltre, spiegare l'intervento nei dettagli ai genitori degli alunni, anche a quelli che si sono iscritti alla classe prima del prossimo anno scolastico, in un incontro in programma la prima settimana di aprile in sala consigliare. Non è escluso infatti che la realizzazione dell'intervento richieda infatti qualche ''sacrificio'' ad alunni e insegnanti - in termini di spazi a disposizione - all'avvio del cantiere, che si protrarrà per diverse settimane.
''Intendo spiegare per tempo le ragioni dell'intervento, l'occasione che abbiamo di sistemare la scuola con questo finanziamento, tutto l'iter che ancora manca ed anche affrontare il tema del disagio che la cantierizzazione dei lavori inevitabilmente comporterà per qualche mese'' ha concluso il sindaco di Casatenovo, dettosi soddisfatto dell'obiettivo raggiunto, a distanza di un anno dal contributo ministeriale di 500mila euro ottenuto per gli alloggi della caserma dei carabinieri.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco