Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 147.085.567
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 25/04/17

Lecco: V.Sora: 72 µg/mc
Merate: 83 µg/mc
Valmadrera: 84 µg/mc
Colico: 60 µg/mc
Moggio: 112 µg/mc
Scritto Mercoledì 19 aprile 2017 alle 19:58

Bosisio: nessuno sversamento di fogna in via Eupilio, Arpa parla di presenza algale

Sversamenti continui in località Merlotta, frazione di Garbagnate Rota a Bosisio Parini? Si tratta di alghe. Si è chiuso il cerchio, nel consiglio comunale di martedì 18 aprile, sull'annosa vicenda che era divenuta un pò il "cavallo di battaglia" del gruppo di minoranza Bosisio Viva.
La prima mozione sulla presenza di scarichi fognari risale al dicembre 2014, poi il gruppo ha iniziato a ribadire la tesi anche sulla pagina Facebook. In quella zona di via Eupilio è presente una stazione di pompaggio di Idrolario, autorizzata dalla Provincia di Lecco.

Secondo da sinistra il sindaco Giuseppe Borgonovo

"Dal marzo 2015, prima tutte le settimane, poi ogni tre mesi, il tecnico comunale Domenico Carratta iniziare a fotografare e controllare la zona. Lo scorso febbraio, Bosisio Viva è tornata sul tema con una mozione che parlava di fognatura mista che fuoriusciva e andava a lago. Mentre altre volte sembrava dipendere dalle piogge, non sembrava così questa volta perché si faceva cenno all'assenza prolungata di precipitazioni. Un'altra segnalazione è giunta ad aprile e, all'indomani della notifica giunta in comune, l'Arpa è venuta a prelevare un campione nei pressi del ponte recentemente ristrutturato, nel punto indicato da Bosisio Viva" ha spiegato il sindaco Giuseppe Borgonovo, riferendo che durante il sopralluogo, oltre a lui, erano presenti il vigile Maurizio Gallenda, il responsabile dell'ufficio tecnico Domenico Carratta e l'ex consigliere di minoranza Gianni Binda.
Nella relazione, letta dal primo cittadino in aula, si fa riferimento a un'acqua schiumosa e marrone, torbida e inodore. "E' la situazione descritta da Bosisio Viva e testimonianza anche dalle fotografie da loro scattate. Arpa scrive che si tratta di un fenomeno causato dalla fioritura algale. E' stata effettuata anche la misura dell'ammoniaca, risultata negativa, escludendo di fatto presenza di reflui domestici. E', in sostanza, lo stesso fenomeno verificato già in altre parti del lago dove acqua ristagna con le caratteristiche più disparate" ha proseguito il primo cittadino, prima di rilanciare. "Non c'è dunque nessuna fognatura che va a lago. E' un approccio scientifico al problema e per questo desidero che smettessimo di lanciare allarmi che non esistono. Non escludo che quando ci sono bombe d'acqua, essendoci una stazione di pompaggio, ci sia uno svaso con la fuoriuscita di liquami in quel punto ma non nel lago, che dista 200 metri. Escludo pertanto che ci sia sversamento continuo come Bosisio Viva ha continuato ad affermare".

I consiglieri di minoranza. Secondo da destra Giacomo Gilardi

Il capogruppo di minoranza Giacomo Gilardi, dopo aver ricordato che la sera dopo l'ultima segnalazione si era verificata una leggera pioggia, ha commentato la questione: "Dalla risposta del sindaco, si evidenza che le nostre segnalazioni sono un nonnulla. Ho semplicemente continuato a segnalare un problema esistente. Cerchiamo di fare il nostro dovere di consiglieri e dichiarare le disfunzioni che notiamo in paese. Ritengo che lì esiste il problema e che Idrolario non è ancora intervenuta".
I toni si sono poi accesi con un una serie di brevi interventi dei consiglieri di minoranza Corrado Terranova, Marta Brambilla e del capogruppo di maggioranza Andrea Galli.
Il consigliere delegato ad ambiente, ecologia e verde Andrea Redaelli ha affermato: "In quella zona c'è un problema da risolvere con Idrolario. Sappiamo che hanno stanziato fondi e che stanno progettando un intervento. Chiamo la società ogni settimana per capire se ci sono novità, ma al momento non sono al corrente di come stiano procedendo".
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco