Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.355.742
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Venerdì 28 aprile 2017 alle 16:55

Lago di Pusiano: Punta del Corno a Rogeno non balneabile secondo le analisi dell'ATS

Bagno vietato - nonostante immaginiamo siano ben pochi i temerari pronti a farlo, viste le temperature - alla suggestiva spiaggia di Punta del Corno, a Rogeno.
I campionamenti effettuati lo scorso 26 aprile dai tecnici di ATS Brianza hanno infatti portato alla luce una criticità per quel che concerne le acque del lago di Pusiano. I campionamenti effettuati non sono infatti risultati favorevoli per un parametro microbiologico (valore di Enterococchi intestinali maggiore di 500 UFC* ogni 100 millilitri) che ha impedito alla località rogenese di ottenere un giudizio di balneabilità positivo.

Immagine di repertorio dei bagnanti a Punta del Corno

''Inoltre - si legge nella comunicazione diffusa da ATS - data l'estrema variabilità del fenomeno della fioritura algale (cianobatteri) in relazione alle condizioni climatiche ed atmosferiche, si ribadisce che in presenza di acque torbide, schiume o mucillaggini, o con colorazioni anomale è sconsigliato immergersi''.
Esito positivo invece, per i campionamenti effettuati a Bosisio Parini, in prossimità della darsena Brera. Le analisi sono risultate favorevoli sia per i parametri microbiologici che per quelle algali (cianobatteri), e pertanto la località sotto indicata è idonea all'uso a scopo di balneazione.

Una veduta della darsena Brera a Bosisio Parini

L'ATS ricorda che è comunque buona norma, a tutela della salute, adottare i seguenti comportamenti: evitare di ingerire acqua durante il contatto con acque di balneazione; fare la doccia appena usciti dall'acqua provvedendo ad asciugare completamente tutto il corpo, con particolare riguardo alla testa; sostituire il costume dopo il bagno.
Si sottolinea che il contatto con acque contaminate da cianobatteri potrebbe provocare diversi effetti tra i quali: irritazione delle vie respiratorie e degli occhi (come riniti, asma, congiuntiviti, tosse) e/o disturbi gastrointestinali.

I giudizi di balneabilità sono consultabili in internet su www.asl.lecco.it e su http://www.portaleacque.salute.gov.it/PortaleAcquePubblico/mappa.do

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco