Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 199.143.550
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 02/04/19

Lecco: V.Sora: 120 µg/mc
Merate: 115 µg/mc
Valmadrera: 124 µg/mc
Colico: 118 µg/mc
Moggio: 121 µg/mc
Scritto Venerdì 05 maggio 2017 alle 18:15

L’assessore Gallera: ''Un successo per tutti''. All’Inrca 700mila euro di risorse aggiuntive

''Un successo di tutti''. Ha definito così l'assessore regionale al welfare Giulio Gallera, l'accordo stretto tra Inrca e Asst per il trasferimento delle acuzie del Mandic, chiudendo un percorso iniziato tanti anni fa che conferma la centralità della struttura ospedaliera meratese. ''Tutto questo lo abbiamo fatto perchè rientrava in un progetto molto innovativo che Regione Lombardia ha posto con la riforma, che ha l'obiettivo di collegare l'ospedale al territorio, passando dall'idea della cura al prendersi cura, valorizzando tutti i territori, facendo in modo che tutti abbiano la capacità di presa in carico dei pazienti, soprattutto quelli cronici e di trovare le strutture per acuti che siano punti di riferimento''.

In primo piano l'assessore regionale Gallera sigla il protocollo Inrca-Asst Lecco

Un'operazione, quella presentata stamani, che ha trovato coerenza nella recente riforma sanitaria regionale, partendo tuttavia dalla centralità del presidio meratese, nei confronti del quale l'assessore Gallera ha speso parole di elogio, definendolo ''uno dei migliori ospedali che abbiamo. L'esempio di Merate è quello che faccio sempre: voi dovete andare orgogliosi e difendere questo vostro primato, ma non continuare a dire che siete figli minori, anzi siete un punto di riferimento del grande valore della nostra sanità''.

VIDEO



L'accordo - a detta del numero uno per i sistema del welfare lombardo - ha quindi risolto due aspetti fondamentali: ''da un lato chiudere il ventennale problema di riempire il quinto piano con il trasferimento delle problematiche per acuzie degli scompensi respiratori, che qui trovano la loro piena dimensione, dall'altro valorizzando la struttura di Casatenovo'' ha aggiunto l'assessore Gallera.
Una realtà particolare quella di Inrca, un istituto di ricerca operante in Lombardia ma con sede nelle Marche, che si è messo in gioco, ripensando alla sua presenza sul territorio e nei confronti del quale la Regione ha voluto stanziare 700mila euro di risorse aggiuntive ''che si storicizzano''. ''Ora però la palla passa a voi'' ha detto Gallera ai presenti. ''Noi abbiamo messo tutti i tasselli, ora dovete essere i protagonisti di questa riforma, lavorando affinchè il paziente venga preso in carico''.

L'assessore Gallera tra il dg Manfredi (Asst Lecco) e il dg Giupponi (Ats Brianza)

Non poteva mancare infine un cenno allo stanziamento di nuove risorse regionali nel settore sanitario, deliberato proprio dalla giunta lombarda. ''E' stato uno sforzo non indifferente mettere a disposizione 200milioni di euro di nostre risorse, di cui 8milioni e mezzo destinate all'Asst di Lecco. Le abbiamo recuperate dal bilancio, spalmandole sul territorio a seconda delle esigenze e di queste circa 1milione serviranno all'ampliamento del pronto soccorso dell'ospedale di Merate'' ha concluso Gallera, per la soddisfazione dei presenti e in particolare del direttore generale dottor Stefano Manfredi che ha ringraziato per l'importante contributo che consentirà di lavorare su aspetti irrisolti nelle strutture dell'Asst lecchese.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco