Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.500.289
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Venerdì 05 maggio 2017 alle 18:21

Galbiati: un lavoro di squadra. Ora serve più personale al P.S.

A giocare un ruolo fondamentale in questa complessa partita, è stato anche il lavoro svolto dai sindaci Andrea Massironi di Merate e Filippo Galbiati di Casatenovo, che hanno operato fianco a fianco affinchè l'accordo per il trasferimento delle acuzie dall'Inrca al Mandic potesse attuarsi, a vantaggio dell'intero territorio.

Il sindaco di Merate, Andrea Massironi

''Quando sono stato eletto sindaco c'erano due questioni irrisolte dal punto di vista sanitario: la risonanza magnetica e l'apertura del reparto di Pneumologia. Ho preso contatti con Filippo, che devo dire ha saputo andare al di là del campanile, comprendendo i benefici dell'operazione'' ha affermato Massironi introducendo la conferenza stampa di stamani. ''Vorrei ringraziarlo pubblicamente, sottolineando che questo risultato è stato possibile grazie alla collaborazione di tutti: si è lavorato per il bene dell'ospedale e anche la delibera regionale con gli stanziamenti a favore delle nostre strutture sanitarie sta a significare che nei nostri territori si lavora'' ha concluso il primo cittadino meratese.
La parola è successivamente passata a Filippo Galbiati, intervenuto nella duplice veste di sindaco di Casatenovo e presidente del distretto sanitario lecchese. Richiamandosi alla visita al Mandic dell'assessore Gallera, intervenuto lo scorso febbraio, il primo cittadino casatese ha rimarcato il raggiungimento dell'atteso obiettivo, grazie anche all'azione svolta da Asst e Ats che hanno compiuto sforzi notevoli.

Filippo Galbiati, sindaco di Casatenovo e presidente del distretto di Lecco

''L'Inrca ha dimostrato di voler investire sul nostro territorio e rappresenta un'eccellenza nel campo pneumologico, grazie a medici di qualità e professionisti che hanno saputo dare un'immagine di competenza'' ha aggiunto Galbiati, citando, oltre al dottor Guffanti, i colleghi Daniele Colombo e Claudio Montoli. ''Questo accordo è importante e dimostra come sia necessario andare al di là del divario meratese/casatese per puntare alla qualità dei servizi. Ora il territorio è pronto a compiere passi ulteriori per quel che riguarda i Presst e i Pot. A questo proposito stiamo lavorando con Adele Gatti al documento che spiegherà cosa si attende questo territorio dall'attuazione della riforma. Ci auguriamo di proseguire un dialogo positivo'' ha affermato il sindaco di Casatenovo rivolgendosi all'assessore Gallera, al quale però, agganciandosi al tema contributi stanziati a favore del lecchese da Regione Lombardia, ha fatto notare come ci sia ''una grossa difficoltà da parte del personale del pronto soccorso, tema su cui è necessario compiere una riflessione''.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco