Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 157.485.646
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/09/17

Lecco: V.Sora: 87 µg/mc
Merate: 87 µg/mc
Valmadrera: 90 µg/mc
Colico: 63 µg/mc
Moggio: 89 µg/mc
Scritto Giovedì 18 maggio 2017 alle 20:55

Villa Greppi: al via 7 letture dall'Inferno di Dante e le domeniche al parco col Consorzio

Il Consorzio Brianteo Villa Greppi è in prima linea nel promuovere iniziative che valorizzino il parco e la storica villa monticellese nel segno della cultura, della letteratura, della riscoperta ambientale e paesaggistica anche dei territori degli enti comunali aderenti. Partirà proprio domenica la prima delle due proposte per l'estate: "Lectura Dantis nei luoghi d'arte della Brianza", un progetto che condurrà tra i gironi danteschi attraverso ville, chiese e cascine della Brianza lecchese e monzese. Sottotitolo scelto non casualmente per la kermesse è proprio un verso dantesco "Colui ch'attende là, per qui mi mena" ad indicare non solo il viaggio dell'illustre poeta italiano nei gironi, ma anche il tour alla scoperta dei contesti di valore paesaggistico e storico disseminati per la ricca Brianza. 



Da sinistra Laura Caspani, presidente del Brig, Marta Comi del Consorzio Brianteo Villa Greppi, Marco Molteni di jekyll & hiyde 
e Valentina Sala, addetta stampa del Consorzio

Un vero e proprio "sogno nel cassetto che si realizza", come l'ha definito Marta Comi, presidente del Consorzio che si avvarrà della direzione artistica di BRIG-Cultura e territorio, oltre che della collaborazione di Musicamorfosi e Brianza che nutre. Si inizierà con l'Inferno della Divina Commedia: un percorso in sette tappe, corrispondenti a sette diversi canti, ospitate in contesti suggestivi e ricchi di arte e storia a partire dal tardo pomeriggio di domenica 21 maggio.
"L'idea è quella di realizzare le letture dantesche abbinando spiegazione e recitazione nei luoghi più caratteristici del territorio" ha così esordito la Comi. "Siamo onorati e molto soddisfatti nel poter prendere parte ad un progetto che Brig pensava già da tempo e che apre buone prospettive anche per il futuro. Iniziamo con l'Inferno, ma l'idea è quella di continuare nei prossimi anni anche con il Purgatorio e il Paradiso danteschi. Vogliamo fare letteratura in luoghi che da molti anni facciamo conoscere alle persone, riscoprendo anche luoghi nuovi" ha specificato Laura Caspani della Cooperativa BRIG.


Carlo Maria Brambilla, presidente del Consorzio Brianza Che Nutre intervenuto alla conferenza stampa di giovedì sera

Visite guidate, portate avanti da guide esperte e molto appassionate, permetteranno di conoscere meglio il contesto in cui avverranno spiegazione, lettura e recitazione dei canti più famosi dell'Inferno: la porta dell'inferno (Canto III), Paolo e Francesca (Canto V), Farinata e Cavalcante (Canto X), Pier Della Vigna (Canto XIII), l'ultimo viaggio di Ulisse (Canto XXVI), Guido Da Montefeltro (Canto XXVII) e il conte Ugolino (Canto XXIII). Protagonista di tutti gli appuntamenti la dott.ssa Claudia Crevenna, una delle massime esperte e studiose di Dante oltre che docente di lettere e latino sul territorio lecchese.
Gli eventi, in programma dal 21 maggio fino al 2 luglio (CLICCA QUI per visualizzare tutto il programma), saranno su prenotazione obbligatorio entro le ore 12 del venerdì precedente la data scelta. Basterà scrivere a attivitaculturali@villagreppi.it. Al termine di ogni appuntamento, con inizio sempre alle 17.30, ci sarà un aperitivo al costo di 8 euro a cura del Consorzio Brianza Che Nutre.
"A Villa Greppi c'è tutta la cultura che si vuole. Crediamo fermamente in questo concetto e stiamo cercando di ampliare l'offerta delle iniziative culturali facendo entrare nel ventaglio delle proposte tutti i campi del sapere tra lettere, arte e scienze" ha ribadito Marta Comi ringraziando Emanuela Pozzi, addetta alla segreteria del Consorzio insieme a Valentina Sala per la comunicazione, Laura Caspani del BRIG e Carlo Maria Brambilla di "Brianza Che Nutre". Il presidente del Consorzio, nato nel 2015 in occasione di Expo e ad oggi composto da 25 soci, è poi intervenuto sottolineando l'ambizione intrinseca nell'associazione "affinché la gente prenda consapevolezza che la Brianza è una terra meravigliosa". "Noi cerchiamo di tenere insieme cultura, ambiente, tradizione e buona cucina per aiutare le persone a stare meglio. Ci teniamo molto a questa collaborazione con il Consorzio Villa Greppi e ci auguriamo che possa continuare negli anni" ha aggiunto Brambilla.


Seconda importante iniziativa lanciata dal Consorzio Brianteo Villa Greppi è quella delle "Domeniche al parco" (CLICCA QUI per visualizzare il programma), dal 21 maggio al 2 luglio. Escursioni, workshop di fotografia naturalistica, visite guidate e lezioni di yoga immersi nel verde: queste le principali novità della rassegna aperta a tutti, ai bambini con le loro famiglie ma anche a giovani ed adulti. Non mancheranno anche laboratori ludico-educativi dal profilo artistico oltre che storico. Oltre alle attività organizzate, per le quali è sempre richiesta la prenotazione entro il venerdì precedente ai singoli eventi, il parco resterà comunque aperto anche nell'ala ovest per la visita e la sosta libera. A promuovere i laboratori artistici sarà la Cooperativa BRIG, a cui si affiancheranno Demetra per l'ambiente e la cooperativa sociale META (Metodologie Educative Territorio e Ambiente) per gli aspetti più didattici. Alcune iniziative saranno ad accesso gratuito, mentre per altre sarà prevista un'offerta. Sarà inoltre attivato il servizio bar con possibilità di merenda e aperitivi, sarà possibile per i genitori lasciare 
"Con questa proposta teniamo tutto a casa, valorizzando quello che è il più grande parco pubblico della provincia di Lecco con i suoi 75.000 metri quadrati. Abbiamo un gioiello meraviglioso, grande e affascinante e vogliamo che tutti possano goderne. Riteniamo che sia necessario aprire tutto il parco della Villa a possibilità di visite e soprattutto alla partecipazione. Vogliamo far vivere e conoscere ai cittadini e al territorio questo bene di proprietà pubblica" ha fatto sapere Marta Comi. "Grazie alla collaborazione di tre soggetti avremo la possibilità di portare al pubblico la storia della famiglia Greppi, che si potrà conoscere e riconoscere oltre che rivivere attraverso varie proposte. Alcuni eventi si sovrapporranno con le letture dantesche, ma è stato fatto apposta per lasciare libera la possibilità di scelta" ha aggiunto. 
Le iniziative nel parco proseguiranno anche a settembre con l'inizio della stagione autunnale.
S.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco