Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.493.221
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Mercoledì 28 giugno 2017 alle 18:18

INRCA: oltre 3mila candidati per 5 posti da infermiere a tempo indeterminato, di cui 2 per il presidio di Casatenovo. Al via le prove

Il presidio Inrca di Casatenovo

Sono stati più di 3mila i candidati che nei mesi scorsi hanno presentato domanda per partecipare al concorso indetto da Inrca, per individuare cinque nuovi infermieri da inserire in organico, di cui due per il presidio di Via Monteregio a Casatenovo.
La prova preselettiva si è svolta ieri mattina al PalaRossini di Ancona, città marchigiana dove l'Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico ha la sua sede generale; qui alle prime ore del mattino si sono radunati tutti gli aspiranti infermieri che entro il 22 settembre 2016, avevano presentato domanda per partecipare al concorso.
Espletata la procedura di verifica delle 3114 candidature pervenute da tutta Italia - con una spiccata prevalenza dalle regioni del centro-sud - Inrca ha fissato il primo appuntamento per la prova preselettiva, ammettendo con riserva tutti gli aspiranti infermieri che mediante l'apposito sistema informatico, avevano compilato on line la domanda di ammissione al concorso pubblico.
Al via ieri quindi, il primo step per la valutazione dei titoli e l'individuazione dei 700 candidati da ammettere alla prima prova scritta, con data che sarà resa nota successivamente. Ad Ancona i candidati sono giunti come dicevamo, non solo dai paesi del circondario, ma anche da fuori Provincia e da fuori Regione, alcuni dei quali - presumibilmente - con la valigia in mano dopo una nottata trascorsa in albergo.
Due i posti come collaboratore professionale sanitario infermiere (categoria D) per le sedi di Ancona-Fermo-Appignano; altri due posti sono stati invece previsti per il presidio di Casatenovo e uno per la sede di Cosenza in Calabria. Tutti a tempo pieno e indeterminato: un contratto che al giorno d'oggi ''fa gola'' a molti.
Del resto i tempi in cui la laurea in infermieristica garantiva subito il posto fisso, sono finiti da un pezzo. E la riprova si è avuta ieri ad Ancona, con questo vero e proprio ''assalto'' al concorso indetto da Inrca per una manciata di posti da riempire nelle sue tre sedi al nord, centro e sud.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco