Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 173.359.480
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/04/18

Lecco: V.Sora: 108 µg/mc
Merate: 105 µg/mc
Valmadrera: 110 µg/mc
Colico: 101 µg/mc
Moggio: 115 µg/mc
Scritto Mercoledì 13 settembre 2017 alle 21:51

Annone: il 'Polittico della Passione' torna nella chiesa di S.Giorgio dopo il restauro

Torna a casa il Polittico della Passione, la grande pala d'altare ad armadio intagliata nel legno, dipinto e dorato. Realizzata a metà del XVI secolo su desiderio di Giovan Angelo Annoni, membro di una delle più autorevoli famiglie milanesi, fin dal 1560 l'opera è rimasta ad Annone, venendo trasferita negli anni '70 del XX secolo nella chiesa parrocchiale prima e poi nella casa parrocchiale.

Da sinistra don Maurizio, il sindaco Sidoti, l'architetto Spreafico, Sabrina Galli, Gianantonio Galli e don Davide Consonni

Spostata nel Museo Diocesano di Milano in occasione del Giubileo del 2000, a partire dal 2004 è stata sottoposta a un delicato intervento di restauro. Terminati i lavori, è tornata nella chiesa di San Giorgio a Annone dove è stata collocata nella cappella laterale destra di San Giovanni Battista. Ne ha dato l'annuncio il parroco don Maurizio Mottadelli mercoledì 13 durante una conferenza stampa convocata all'interno della chiesa di San Giorgio con l'architetto Roberto Spreafico che ha supervisionato i lavori di restauro della chiesa, con uno dei rappresentanti economici della parrocchia Gianantonio Galli, con Sabrina Galli del gruppo Amici di San Giorgio e con il sindaco di Annone Patrizio Sidoti.


"Il Polittico è stato restaurato, riportandolo al suo splendore nella sua sede originale" ha introdotto l'incontro il sacerdote, spiegando che l'obiettivo è stato raggiunto grazie all'impegno di tanti. Un ringraziamento speciale è andato al Cardinale Angelo Scola che ha dato l'approvazione definitiva per far tornare l'opera a Annone: non a caso, sarà lui a presiedere la cerimonia in cui il Polittico sarà restituito alla comunità dei fedeli e alla cittadinanza del paese. E' toccato all'architetto Spreafico invece, riportare le varie tappe del percorso che hanno permesso di vedere nuovamente nella chiesa di Annone l'Ancona della Passione.


"Alla fine è stata accettata la proposta di riportare il Polittico nella sua sede originale, cioè nella cappella laterale di San Giovanni Battista" ha detto, spiegando che tale scelta ha comportato tutta una serie di oneri e impegni che sono stati onorati negli scorsi anni. "Abbiamo dovuto sistemare l'edificio religioso, uniformandolo a una serie di requisiti previsti in questi casi. I lavori alla struttura religiosa hanno permesso la scoperta di reperti archeologici che verranno conservati nel nuovo museo che sarà allestito nella cappella di San Rocco" ha concluso, lasciando la parola a Gianantonio Galli che ha illustrato gli sforzi economici che i lavori hanno richiesto.
La spesa complessiva si è aggirata intorno al milione e centomila euro che sono stati coperti grazie al contributo della Fondazione di Lecco (venticinquemila euro), della Fondazione Cariplo di Milano (centotrentamila euro), del Fondo di Rotazione della Regione Lombardia (cinquantanovemila euro), della Presidenza del Consiglio dei Ministri (seicentotrentottomila euro) e del Comune (sedicimila euro).



A questi contributi concessi a fondo perso e rendicontati nei minimi dettagli, bisogna aggiungere un mutuo concesso dal Fondo di Rotazione della Regione Lombardia per centosettantottomila euro e le offerte dei fedeli per circa settantamila euro. "Ai contributi dei parrocchiani si farà affidamento anche per il completamento dei lavori esterni come l'illuminazione o l'elevatore per la saletta museale" ha concluso Gianantonio Galli prima dell'intervento di Sabrina Galli del gruppo Amici di San Giorgio che ha descritto l'opera e le tappe che l'hanno portata a Annone.
"Eseguita da una bottega della scuola di Anversa per volontà di Giovan Angelo della famiglia degli Annoni, è un polittico raro visto che esistono solo due opere con caratteristiche simili in tutta Europa"
ha detto con una punta di orgoglio. Il sindaco Patrizio Sidoti infine, ha espresso soddisfazione per il ritorno in paese di quest'opera, ringraziando tutti coloro che si sono impegnati per raggiungere l'obiettivo e soprattutto, i precedenti sacerdoti che avevano compreso l'importanza dell'Ancona della Passione.


Per l'inaugurazione ufficiale del Polittico, l'amministrazione comunale e il gruppo Amici di San Giorgio ha in programma una serie di appuntamenti: sabato 23, si svolgerà la cerimonia di inaugurazione alla presenza del Cardinale Angelo Scola; domenica 24, si terrà il concerto "Sacre Armonie" per farsi guidare dalla musica nei luoghi dello Spirito; giovedì 5 ottobre, il coordinatore delle Gallerie d'Italia- Milano, Giovanni Morale, sarà l'ospite speciale della conferenza in cui il Polittico verrà analizzato e messo a confronto con altri modelli europei.
Alessandro Pirovano
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco