Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 161.543.250
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 12/11/17

Lecco: V.Sora: 56 µg/mc
Merate: 32 µg/mc
Valmadrera: 56 µg/mc
Colico: 40 µg/mc
Moggio: 87 µg/mc
Scritto Domenica 12 novembre 2017 alle 21:34

Casatenovo: porte aperte a ''La mia casa'' che ospita il concerto del coro alpino

Un pomeriggio a base di musica e risate, quello trascorso sabato 11 novembre da ospiti e amici de ''La mia casa'', la comunità residenziale per disabili con sede all'interno della RSA Monzini di Casatenovo.

Ospiti, educatori e volontari della comunità ''La mia casa''

Gli educatori e i volontari della struttura hanno infatti invitato ad esibirsi il coro ''I rododendri'', di cui fanno parte molti degli esponenti del locale gruppo alpini. Intorno alle ore 16 è cominciato il pomeriggio di ''porte aperte'', al quale hanno preso parte oltre agli ospiti della comunità e ai loro familiari, anche i volontari e tutti coloro che a vario titolo, sostiene l'attività de ''La mia casa''.


Il coro diretto dal maestro Luca Panettiere, ha intonato una decina di canti della tradizione alpina e non solo: dalla commovente ''Signore delle cime'', alla più allegra ''La villanella'', strappando calorosi applausi al numeroso pubblico intervenuto.

VIDEO



Un'esibizione musicale particolarmente apprezzata dagli ospiti de ''La mia casa'', che avevano già avuto modo di conoscere ''I rododendri'': alcuni di loro non hanno saputo trattenere la gioia, lasciandosi andare a balli scatenati, o intonando i brani più celebri eseguiti dalla formazione corale.


Al termine del concerto la coordinatrice della comunità, Egle De Capitani, ha voluto ringraziare di cuore il coro, consegnando un paio di omaggi da parte degli ospiti: una lettera scritta da uno di loro, ed un'apprezzata bottiglia di grappa.


Insomma, un pomeriggio spensierato -al quale hanno preso parte anche alcuni ospiti della vicina casa di riposo, ma anche del Granaio di Paderno d'Adda - che ha confermato la vicinanza alla struttura da parte di molti casatesi.
Fondata nel 2005 per volere della Fondazione Monzini, la comunità residenziale ''La mia casa'' è gestita dal 2005 dalla cooperativa La Vecchia Quercia e ospita attualmente dieci disabili, uomini e donne, rimasti nella maggioranza dei casi soli a seguito della perdita dei genitori.


''Lavoriamo moltissimo per evitare il rischio di istituzionalizzazione, proponendo parecchie attività sul territorio'' ci ha detto Egle De Capitani. E' molto solido infatti, il rapporto che lega ''La mia casa'' alle penne nere, ma anche alle scuole e ad altre associazioni che operano a Casatenovo. ''Abbiamo pensato a questo concerto per offrire un momento di allegria agli ospiti, sfruttando l'ottimo rapporto di collaborazione instaurato con gli alpini che qualche tempo fa si sono offerti di imbiancare gratuitamente i locali della nostra comunità''.

La consegna di alcuni omaggi da parte della coordinatrice Egle e di due ospiti, al coro


Sono parecchi gli appuntamenti in programma nelle prossime settimane con protagonisti proprio gli utenti de ''La mia casa''. Il 5 dicembre in Auditorium, nell'ambito della rassegna natalizia, è in programma uno spettacolo di circo sociale in collaborazione con il Comune e Spazio Bizzarro.


Sono inoltre previste letture animate in biblioteca - sabato 25 novembre - e in oratorio a Galgiana la settimana successiva, oltre ad altri progetti natalizi in collaborazione con scuole e asili.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco