Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 161.542.256
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 12/11/17

Lecco: V.Sora: 56 µg/mc
Merate: 32 µg/mc
Valmadrera: 56 µg/mc
Colico: 40 µg/mc
Moggio: 87 µg/mc
Scritto Martedì 14 novembre 2017 alle 15:38

Cesana B.za: le corali del decanato in concerto per Santa Cecilia


Domenica 12 novembre le porte della chiesa di San Fermo a Cesana Brianza si sono aperte alle 21 corali del decanato di Erba in occasione della tradizionale messa di Santa Cecilia.


Ogni anno la patrona dei musicisti viene omaggiata con il ritrovo degli oltre duecento cantori che, per l'occasione, organizzano una funzione cantata nelle principali parrocchie del territorio. Alla guida del gruppo il referente di Cesana Brianza Jose Ratti che, circa un'ora prima dell'inizio, ha tenuto le prove del grande coro ricordando lo scopo benefico della messa.


"Il racavato andrà alla Caritas per i progetti in corso e ad ognuno dei presenti verrà consegnata un'immaginetta in ricordo sia della celebrazione sia del 50esimo di fondazione del gruppo corale di Cesana" ha spiegato.
Presenti all'evento il primo cittadino Eugenio Galli ed il parroco don Francesco Grasselli, mentre le messa è stata celebrata da Monsignor Luigi Stucchi.


"Oggi sto un po' peccando
- ha esordito il sacerdote - perché provo un po' di invidia nei vostri confronti: il Signore vi ha dato il dono del canto, dono che io non ho ricevuto. Però, penso anche di avere tante ragioni e tanti motivi per trasformare la vita in un canto e farla diventare testimonianza gloriosa".


Il gruppo corale di Cesana Brianza ha così festeggiato l'anniversario della fondazione: ad oggi sono circa 30 i suoi componenti - la maggioranza di sesso femminile - ma al momento della costituzione erano quasi il doppio. Ed è stato proprio don Francesco a invitare i giovani ad inserirsi tra i cantori.


"Cantare nel coro è uno dei momenti di animazione della vita liturgica per trovare insieme ciò che ci unisce. Auguro - ha concluso - a chi invece ne è già parte di far diventare le nostre parrocchie belle con l'armonia delle voci, ma soprattutto del cuore".
Angelica Badoni
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco