Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 179.913.510
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 09/07/18

Lecco: V.Sora: 165 µg/mc
Merate: 155 µg/mc
Valmadrera: 179 µg/mc
Colico: 170 µg/mc
Moggio: 161 µg/mc
Scritto Martedì 14 novembre 2017 alle 17:25

Cesana B.: impresa di costruzione fallisce con un buco di 5milioni. 16 mesi al titolare

L'accordo era già stato trovato: è durata giusto una manciata di minuti, nella mattinata odierna, l'udienza al cospetto del gup Massimo Mercaldo in relazione all'ipotizzata bancarotta fraudolenta ascritta al signor Cesare Castelnuovo quale legale rappresentante dalla Castelnuovo Costruzioni R.E. Srl, impresa edile con sede in via Pascoli a Cesana Brianza nata nel 1990 e dichiarata fallita - con sentenza a firma dei giudici Ersilio Secchi (presidente), Dario Colasanti (delegato) e Giordano Lamberti - il 7 settembre del 2015. Cinque milioni di euro - stando al provvedimento fruibile al portale dei creditori - l'esposizione debitoria della società, "affidata" al momento del crack - in qualità di curatore - all'avvocato Marco Scaranna, presente personalmente alla seduta odierna. Con l'assenso del sostituto procuratore Nicola Preteroti, l'amministratore ha patteggiato un anno e 4 mesi con il pagamento di un acconto di 5.000 euro a fronte di una supposta distrazione dalle casse dalla srl, specializzata in costruzioni residenziali e non, quantificata di poco più di 40.000 euro. Già preannunciato, dal curatore, un decreto ingiuntivo per recuperare un'altra fetta di quanto spettante al fallimento.
A.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco