Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 166.724.320
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 14/01/18

Lecco: V.Sora: 64 µg/mc
Merate: 49 µg/mc
Valmadrera: 53 µg/mc
Colico: 49 µg/mc
Moggio: 86 µg/mc
Scritto Mercoledì 10 gennaio 2018 alle 14:10

Missaglia: la valigia aperta dagli artificieri con un robot era vuota. Mistero su chi possa averla lasciata sul marciapiede

La valigia rinvenuta sul marciapiede di Via Roma

Una dimenticanza, un gesto involontario, oppure uno scherzo di pessimo gusto? E' l'interrogativo che ci si pone al termine delle operazioni delle forze dell'ordine, che per quasi tre ore hanno presidiato il centro di Missaglia.

Il luogotenente Michele Gerolin della stazione di Casatenovo

La segnalazione agli agenti Giuseppe Viscardi e Federico Riva della Polizia locale è scattata questa mattina poco dopo le 10: una valigia ''sospetta'' era stata infatti rinvenuta sul marciapiede che corre parallelo a Via Roma, la traversa che collega Piazza Libertà all'oratorio e al municipio, nei pressi dell'edificio che ospita anche la sede di Banca Intesa.

A sinistra il comandante della PL di Missaglia, Giuseppe Viscardi


Pare che il bagaglio si trovasse in quel punto da ieri pomeriggio almeno, ma nessuno fino a stamani aveva pensato di allertare le forze dell'ordine.

Nella foto a destra l'assessore Paolo Redaelli e accanto a lui il maggiore Roberto De Paoli

Il robot degli artificieri mentre entra in azione

Chiusa precauzionalmente la strada e allertati i carabinieri, sul posto si è subito portata una pattuglia della stazione di Casatenovo con a bordo il luogotenente Michele Gerolin, raggiunto successivamente dal maggiore Roberto De Paoli, a capo della Compagnia di Merate.

VIDEO



Una volta preso atto della situazione di potenziale pericolo, sono stati allertati i colleghi cinofili della stazione casatese e il nucleo artificieri di Milano, secondo quello che è il protocollo previsto in questi casi a tutela della pubblica incolumità.


Giunti a Missaglia poco dopo mezzogiorno, i carabinieri del reparto speciale hanno disposto la chiusura dell'intera Piazza, evacuando alcuni degli edifici più prossimi alla zona nella quale si trovava la valigia e assicurandosi che nessun pedone transitasse durante le operazioni.


Avvalendosi di uno speciale robottino telecomandato, gli artificieri hanno fatto ''brillare'' la valigia attraverso una lieve carica, accertando così che essa era di fatto....vuota. Operazioni durate alcune decine di minuti alle quali hanno assistito a distanza diversi cittadini, incuriositi e anche un po' preoccupati dalla copiosa presenza delle forze dell'ordine per gran parte della mattinata.


Una volta constatata l'assenza di pericolo, la strada è stata liberata dalla valigia e poi riaperta alla circolazione stradale. Allertata anche l'amministrazione comunale del sindaco Bruno Crippa, con l'assessore Paolo Redaelli portatosi sul posto per verificare l'accaduto. Ora che le operazioni sono ultimate resta davvero da chiedersi chi abbia potuto - involontariamente o no - abbandonare la valigia sul ciglio stradale.


Una leggerezza capace di paralizzare per alcune ore il centro missagliese, richiedendo il massiccio intervento delle forze dell'ordine.
Articoli correlati:
10.01.2018 - Missaglia: valigia sospetta fatta brillare dal 'robot' artificiere. Emergenza cessata,p.zza Libertà riaperta dopo l'intervento
10.01.2018 - Missaglia: artificieri in via Roma per le verifiche sulla valigia 'sospetta'
10.01.2018 - Missaglia: valigia 'sospetta' sul marciapiede, via Roma chiusa al traffico
Gloria Crippa
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco