Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 186.201.523
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 13/10/18

Lecco: V.Sora: 83 µg/mc
Merate: 83 µg/mc
Valmadrera: 83 µg/mc
Colico: 74 µg/mc
Moggio: 82 µg/mc
Scritto Venerdì 12 gennaio 2018 alle 11:05

Bulciago: violento scontro alla rotonda del cimitero tra un ciclomotore e una Peugeot

Violento impatto tra un'auto e un ciclomotore questa mattina poco dopo le 10, all'altezza del cimitero di Bulciago. Ad avere la peggio è stato il 48enne che viaggiava in sella al motorino, finito dapprima contro il parabrezza della Peugeot 207 condotta da un 76enne residente in paese, e poi a terra.


Le sue condizioni inizialmente erano apparse gravi, tanto che la macchina dei soccorsi si era messa in moto per un codice rosso. Sottoposto alle prime cure del caso, l'uomo si è però mostrato cosciente, seppur parecchio dolorante per via dei traumi riportati a causa della violenta caduta.


Caricato su un'ambulanza della Croce Rossa di Montorfano, è stato trasportato all'ospedale in codice giallo; saranno gli accertamenti medici a stabilire con esattezza la natura delle contusioni riportate, così come i giorni di prognosi.
Spetterà invece all'agente di Polizia locale bulciaghese ricostruire con esattezza la dinamica del sinistro, attribuendo le eventuali responsabilità.


Secondo le notizie sin qui raccolte, pare che la Peugeot provenisse da Via Papa Giovanni XXIII, diretta verso Via Parini, ovvero il centro bulciaghese. Una volta entrata in rotonda sarebbe avvenuto l'impatto, purtroppo inevitabile, con il motorino che giungeva da Via don Canali. Il conducente dell'auto potrebbe essere stato tradito dal sole che, abbagliandolo, ne ha ridotto la visibilità.


Inevitabili disagi anche alla circolazione stradale, paralizzata sino alla completa rimozione dei mezzi coinvolti. A regolare il flusso dei veicoli in transito erano presenti il sindaco Luca Cattaneo con il consigliere Enzo Corno, oltre ad un operatore ecologico del Comune e ad uno dei richiedenti asilo ospitati in una palazzina di Via Papa Giovanni XXIII, a pochi passi dallo scenario del sinistro.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco