Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 173.370.739
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/04/18

Lecco: V.Sora: 108 µg/mc
Merate: 105 µg/mc
Valmadrera: 110 µg/mc
Colico: 101 µg/mc
Moggio: 115 µg/mc
Scritto Venerdì 12 gennaio 2018 alle 15:22

Barzanò, Parini: Clarissa Villa vince il 7° concorso Randone organizzato dal Rotary di Merate

Cerimonia carica di emozioni quella tenutasi questa mattina presso il liceo linguistico europeo "Parini" di Barzanò, che ha coinvolto i propri studenti nel progetto didattico organizzato dal Rotary Club Merate in collaborazione con altri istituti del territorio. Si tratta dell'ormai consueto concorso "Vittorio Randone" giunto quest'anno alla sua settima edizione presso il liceo di Barzanò e che ha stimolato ancora una volta la voglia di mettersi in gioco da parte degli alunni nella presentazione di un tema individuale scritto rigorosamente in una delle lingue straniere studiate, e la cui tematica è stata scelta in autonomia da ogni scuola partecipante.

La premiazione di Clarissa Villa, prima classificata

Al concorso hanno preso parte le classi seconda, terza e quarta superiore e i vari lavori sono stati corretti dai rispettivi docenti di lingua e raggruppati complessivamente in una classifica generale che ha tenuto conto dell'originalità e dei temi contenuti di ogni lavoro. Gli elaborati che si sono aggiudicati i primi posti perché ritenuti più meritevoli, sono passati poi al vaglio della giuria del Rotary Club che, insieme con gli insegnanti dell'istituto ha decretato i primi cinque vincitori effettivi.

Anna Sacchi e Chiara Cogliati premiate con il secondo e terzo posto


Questa mattina in aula magna si sono tenute le premiazioni ufficiali di questi alunni, che hanno dovuto esporre il proprio tema, scritto interamente nella lingua scelta per l'elaborato, attraverso una breve presentazione in power point e di fronte ai propri compagni e alla giuria. A valutare i diversi interventi dei ragazzi sono stati il presidente del Rotary Club Merate, Fulvio Beretta, il responsabile del progetto nonché commissario di lingua francese, Pierluigi Magni, il commissario di lingua tedesca, Franco Tronconi, la commissaria di lingua inglese, Danila Milani, un rappresentante della famiglia Randone, in questo caso la figlia Lucia, alcuni docenti dell'istituto e la preside Maria Paola Calderara.

Giovanni Pozzi e Cristina Galimberti


La giuria così costituita ha quindi avuto il compito di valutare l'esposizione orale di tutti e cinque gli alunni selezionati tenendo però conto dei risultati ottenuti nella prova scritta e nella rielaborazione personale del tema proposto che quest'anno è stato incentrato per lo più nel quadro dei social networks e dei rapporti con internet. Ad aprire la mattinata è stato proprio Pierluigi Magni, il quale dopo aver ringraziato la scuola, gli alunni e i docenti ha passato la parola al presidente dell'associazione per aprire ufficialmente la giornata di premiazioni. "Mio padre ha sempre insistito molto sul valore della formazione e sulla necessità di stimolare la curiosità e la voglia di mettersi in gioco da parte dei ragazzi, per questo ringrazio il Rotary Club per il progetto che portano avanti nella sua memoria e che ogni anno offre a moltissimi studenti la possibilità di mettere alla prova le proprie capacità e le proprie competenze linguistiche" ha dichiarato poi la figlia di Vittorio Randone, Lucia, rinnovando i complimenti per tutti i partecipanti al concorso.

La platea formata da alunni, insegnanti e giurati


Ad iniziare la serie di presentazioni è stata la studentessa Chiara Cogliati che ha esposto in lingua francese una breve trattazione sulle modalità delle relazioni online e offline delineandone vantaggi e svantaggi; è seguito poi l'intervento di Cristina Galimberti in lingua tedesca, incentrato sul tema delle paure e delle fobie; terzo studente selezionato è stato poi Giovanni Pozzi, che ha presentato in lingua inglese il mondo dei social network sotto i diversi profili dei pro e dei contro nell'utilizzo di queste nuove piattaforme online; sempre in lingua inglese ha poi introdotto il proprio discorso la studentessa Anna Sacchi, che si è focalizzata sul significato odierno dell'amicizia e ha messo in guardia dai possibili rischi che intervengono in questo ambito e che derivano per lo più dal web e delle nuove tecnologie; infine, è intervenuta in lingua spagnola Clarissa Villa, che ha spostato l'attenzione sulla necessità di sapersi giudicare e apprezzare correttamente all'interno del mondo di oggi, sapendo trasformare i propri difetti in punti di forza.

La studentessa australiana Hannah racconta la sua esperienza in Italia


Non si sono però esauriti così gli interventi dei ragazzi, perché subito dopo le presentazioni ufficiali ha accettato di parlare della propria esperienza anche la studentessa australiana presente da un anno nell'istituto barzanese attraverso il programma di studio Exchange organizzato dal Rotary Club. La ragazza, Hannah Richardson, ha presentato il proprio elaborato in lingua italiana e pur non partecipando in modo ufficiale al concorso, ha avuto la possibilità di presentare i momenti belli e di formazione vissuti in Italia, in vista del suo ritorno in Australia previsto per domani mattina.

VIDEO



Hannah ha regalato a tutti un sorriso nel racconto delle sue affascinanti avventure e ha lasciato un'emozionante testimonianza della sua esperienza, ricordando tutte le persone che le sono state vicine anche nei momenti più difficili, perché insieme hanno contribuito a rendere "indimenticabile e meraviglioso quest'anno passato in Italia, che già di per sé è un Paese magnifico che avrò sempre nel cuore", come ha raccontato con commozione lei stessa alla fine della propria presentazione.
Al termine della sua testimonianza, la giuria si è riunita per qualche minuto per valutare l'intervento di ogni studente tenendo conto della padronanza linguistica e del tema affrontato in relazione allo scritto di partenza ed è poi rientrata nell'aula con la classifica definitiva dei vincitori.


Prima di proclamare i tanto attesi nomi dei vincitori, il responsabile del progetto ha chiarito le caratteristiche di ogni premio in palio nel concorso: quarto e quinto posto riceveranno infatti rispettivamente una maglia polo del RYE, il terzo posto vincerà una giornata da trascorrere all'insegna di diverse attività formative presso il campo estivo italiano, il secondo premio consisterà in un weekend da trascorrere in una località di montagna con attività volte a favorire e sviluppare il team building tra i ragazzi partecipanti e il primo posto riceverà l'ambitissima possibilità di trascorrere un periodo di studio di circa due settimane all'estero finanziato parzialmente dal Rotary Club.
E' arrivato dunque l'attesissimo momento delle premiazioni, che ha preso il via con l'assegnazione del quinto e quarto posto, andati rispettivamente a Cristina Galimberti e Giovanni Pozzi, i cui attestati di partecipazione sono stati loro conferiti dalla compagna Hannah.


Venendo al podio, il terzo posto è andato a Chiara Cogliati, vincitrice della scorsa edizione del concorso "Vittorio Randone", preceduta da Anna Sacchi e e da Clarissa Villa, prima classificata di questa settima edizione del concorso.
Si è conclusa così, tra applausi e scambi di mano, una mattinata finalizzata anche a rinvigorire il ruolo fondamentale della comunicazione e delle lingue straniere nel contesto del mondo di oggi, che permettono a culture e società diverse di entrare in contatto e di scoprirsi a fondo l'una con l'altra, per questo un ruolo rilevante e simbolico è stato svolto dai ragazzi stranieri, come Hannah, che hanno assistito alla premiazione con attenzione e curiosità. Un'occasione preziosa che ha coinvolto prima di tutto i giovani e le istituzioni scolastiche e che grazie al Rotary Club Merate e agli insegnanti della scuola ha creato una piacevole atmosfera di confronto e scambio reciproco, uno dei tanti valori riconosciuti all'apprendimento di una lingua straniera.


Gli appuntamenti con le premiazioni del concorso "Vittorio Randone" si concluderanno nella giornata di domani alle ore 9 presso l'istituto Viganò e alle ore 10 presso il liceo Agnesi di Merate nelle rispettive aule magne.
Martina Besana
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco