Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 176.022.220
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 12/05/18

Lecco: V.Sora: 110 µg/mc
Merate: 110 µg/mc
Valmadrera: 102 µg/mc
Colico: 86 µg/mc
Moggio: 116 µg/mc
Scritto Domenica 11 febbraio 2018 alle 19:00

Casatenovo: ''Bisiott e Farfaj'' per il Carnevale con oratori, comune e associazioni

Musica e maschere coloratissime per le strade del centro
Milioni di api a caccia di miele, farfalle dai colori variopinti, bruchi golosissimi di mele, soffioni, fiori e un brulicare di ragnetti. Sono stati "Bisiott e Farfaj", con tutti gli abitanti del mondo microscopico degli insetti e dei prati, i protagonisti del carnevale casatese 2018.

Le immagini di carri e gruppi mascherati per le strade del centro casatese

Organizzato dall'assessorato alla cultura del comune di casatenovo con la Pro Loco e la collaborazione degli oratori della comunità pastorale Maria Regina di Tutti i Santi, Operazione Mato Grosso, Federcasalinghe, Gruppo Alpini casatesi, Bike Action Team Galgiana, AFCB Cassina de Bracchi e CSS La Mia Casa, la manifestazione ha infatti reinterpretato in chiave casatese il tema del carnevale ambrosiano 2017 proposto dalla FOM: "Coleotteri, stupidotteri, bomboloni: alla scoperta di milioni di piccolissimi".

Galgiana

Rogoredo

Valaperta

Come da tradizione, una folla formata da centinaia e centinaia di casatesi si è radunata nel primo pomeriggio di domenica in Piazza del Lavoro: volontari e membri di associazioni e oratori, bambini, mamme, papà, nonni e amici a quattro zampe hanno formato un vero e proprio serpentone colorato che si è messo in cammino per le vie del paese - percorrendo via Roma, piazza Mazzini, via Cavour, via Giovenzana, via Manzoni e via Casati - seguendo i sette carri preparati con cura.

Operazione Mato Grosso

Cassinetta

Campofiorenzo

Un alveare brulicante di api con tanto di apicoltori impegnati a raccogliere il gustosissimo miele per l'oratorio di Rogoredo; un gruppo di bruchi verdissimi e di farfalle coloratissime per l'oratorio di Valaperta; una bellissima mela con il suo bruco, una farfalla appoggiata su un fiore, grilli e stelle luminose e tantissimi insetti colorati con palloncini a forma di cuore per l'oratorio di Casatenovo; soffioni, fiori, mosche e apicoltori sotto una lente di ingrandimento per l'oratorio di Galgiana; una ragnatela che ospitava tantissimi ragnetti per l'oratorio di Campofiorenzo; una capanna che ha ospitato tantissime mascherine diverse, coccinelle e coleotteri per il carro della Cassinetta; una fattoria con una mantide religiose, coccinelle, api e maschere colorate per il gruppo OMG.

Casatenovo


Tantissimi i casatesi che si sono radunati ai bordi delle strade per osservare la sfilata e le coreografie organizzate dalle maschere di gruppo, per poi unirsi a tutti i figuranti e fare ingresso in pizza del Mercato.

VIDEO



Lì, la festa ha preso il via per un pomeriggio di divertimento e sorprese. Vin brulè, the caldo e chiacchiere per tutti ma non solo: per sconfiggere il freddo anche scatenati balli di gruppo oltre al trucco dei truccabimbi e alla possibilità di saltare sui tappeti elastici.

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):


Poi, il momento più atteso: tutti i figuranti dei carri, più di cinquecento in totale, sono stati infatti chiamati nei pressi del palco allestito per l'occasione per mostrare la coreografia di gruppo a tutti i presenti e agli occhi attenti della giuria, composta dall'assessore alla cultura Marta Picchi, dalla presidentessa della Pro Loco Rosa Adele Galbiati, dal vicario per la pastorale giovanile casatese don Andrea Perego, dal capogruppo delle penne nere casatesi Dino Pirovano, dal presidente di Sentieri e Cascine Francesco Biffi, dalla presidentessa delle Federcasalinghe Lucia Gerosa e dal presidente del Bike Action Team Galgiana Ennio Decio.

Il Gruppo Alpini al servizio di ristoro e sotto la giuria che ha decretato i vincitori del Carnevale


Al piccolissimo Pietro, nato appena un mese fa, il premio per la maschera più giovane. L'oratorio di Galgiana si è invece aggiudicato il premio per la maschera di gruppo più divertente mentre Campofiorenzo quello per la miglior maschera di gruppo; all'oratorio di Rogoredo il diploma per il carro più bello, all'oratorio di Valaperta il premio per la miglior animazione e all'oratorio di Casatenovo il premio speciale per il gruppo più accogliente, con carro e coreografie preparate in collaborazione con gli ospiti del CSS La Mia Casa.


Grande la soddisfazione per la buona riuscita della festa, da parte di partecipanti e organizzatori.
Laura Vergani
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco