Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 188.773.403
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 05/11/18

Lecco: V.Sora: 43 µg/mc
Merate: 40 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Colico: 28 µg/mc
Moggio: 70 µg/mc
Scritto Martedì 13 febbraio 2018 alle 09:10

Nibionno: nel 2017 in calo la popolazione e gli stranieri residenti. Boom di fiocchi azzurri

Immagine panoramica della chiesa di Tabiago a Nibionno
Anche a Nibionno la popolazione è calata nel corso del 2017: secondo i dati forniti dall'Ufficio servizi demografici e stato civile, al 31 dicembre dell'anno scorso la popolazione residente nel paese era pari a 3696, andando sotto alla soglia dei 3700 abitanti. Negli ultimi cinque anni l'andamento demografico è stato disordinato, toccando nel 2015 i 3702 residenti e risalendo nel 2016 a 3722. Una crescita effimera però, come dimostrano i dati del 2017 che sanciscono la diminuzione della popolazione in cui continuano a prevalere le donne: 1874 contro 1822 uomini. Le proporzioni si invertono quando si guarda al sesso dei trentadue neonati registrati a Nibionno: ventiquattro sono maschi e sette sono femmine. Insieme superano i defunti, che si sono attestati a venticinque. Il saldo naturale a Nibionno insomma, ha il segno positivo. Il calo degli abitanti è da attribuire al prevalere delle persone che hanno abbandonato il paese su quello che lo hanno scelto per risiedervi. Centotredici (113) immigrati rispetto a centoquarantasei (146) emigrati che spiegano il calo della popolazione registrato nel 2016, superando di gran lunga i nuovi nati. Il saldo demografico infatti, è negativo, toccando la cifra di -26 residenti rispetto al 2016. Un calo da attribuire anche alla diminuzione degli stranieri risiedenti in paese, passati dai 334 di fine 2016 ai 319 di fine 2017. In totale gli stranieri rappresentano l'8,3% della popolazione residente con una netta maggioranza delle donne. I paesi di provenienza arrivano a ventotto e sono europei per la maggior parte. La nazionalità più rappresentata è quella marocchina che con i suoi centotrenta quattro (134) appartenenti costituisce meno della metà degli stranieri residenti a Nibionno. Rispetto agli scorsi anni invece, è in calo il numero di cittadinanze riconosciute dal comune che si è attestato a tredici nel 2017, inferiore sia alle ventisei del 2016 che alle trentacinque del 2015. Rispetto all'anno passato, le nozze celebrate secondo il rito civile hanno ridotto il divario con quelle religiose: rispettivamente sono state cinque e dieci nel corso del 2017. In comune sono state anche siglate due separazioni e tre divorzi.
A.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco