Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 190.144.667
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 25/11/18

Lecco: V.Sora: 50 µg/mc
Merate: 42 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 39 µg/mc
Moggio: 65 µg/mc
Scritto Sabato 10 marzo 2018 alle 09:05

Oggiono: un'esposizione tutta al femminile. Con Clerici Vagantes ''L'arte si mostra donna''

L'8 marzo ale 20.30, presso la sala convegni della BCC di Oggiono, è stata inaugurata la prima esposizione artistica dell'Associazione Culturale Clerici Vagantes, dal titolo "L'arte si mostra donna".

Le artiste in mostra con Michele Mozzanica e Roberta Scimè di Clerici Vagantes

Presentate dal presidente dell'associazione Michele Mozzanica, ideatore della mostra, le quattro giovani artiste lombarde Silvia Calvi, Cristina Verderio in arte GillySephira, Giulia Crotti e Carol Anna Borgomaneri hanno proposto al pubblico fotografie, installazioni, sculture e fotocomposizioni a tema libero, raccontandosi con la propria arte.


"Sono un'artista poliedrica che si occupa di canto lirico, fotografia, composizione di poesie e cerimonie. Espongo i miei lavori ormai da dieci anni, ma non svelo mai troppi dettagi: vi invito a lasciarvi guidare semplicemente dall'emozione"
ha detto GillySephira.

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):


Silvia Calvi invece è docente di arti grafiche presso le scuole della provincia lecchese; diplomata in scultura all'Accademia di Brera, ha anche un'attività artigianale e artistica col padre e col fratello a Monza. Giulia Crotti, artista di Liscate, ha proposto un'installazione basata sui giochi linguistici, con protagonisti uccelli, ostriche e piume in grado di creare effetti ottici intriganti.


Carol Borgomaneri, infine, è una giovane di Monza che considera l'arte il miglior mezzo per comunicare ciò che prova senza però rivelare troppo, in modo da permettere a ognuno di dare la propria interpretazione. Per omaggiare ulteriormente la creatività femminile, in occasione della festa della donna, il vicepresidente dell'associazione Roberta Scimè ha cantato e suonato alla chitarra un brano da lei composto e scritto in inglese dall'autrice sironese Silvia Tavecchio, presente in sala.


La mostra, visitabile fino a domenica alle 16, è stata apprezzata dal pubblico pervenuto per l'originalità delle proposte e per il messaggio che l'arte è sempre fonte di inesauribili emozioni, soprattutto al giorno d'oggi.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco