Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 177.644.272
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/06/18

Lecco: V.Sora: 139 µg/mc
Merate: 141 µg/mc
Valmadrera: 154 µg/mc
Colico: 128 µg/mc
Moggio: 129 µg/mc
Scritto Lunedì 12 marzo 2018 alle 16:52

Missaglia: illustrato l'accordo con Triuggio, Besana, Casate e Monticello. 1°obiettivo? Aderire ad un bando sulla ''mobilità green''

E' stato presentato dal sindaco Bruno Crippa nel corso dell'ultimo consiglio comunale il contenuto della convenzione siglata con Besana, Casatenovo, Monticello e Triuggio per intensificare la collaborazione tra i cinque enti brianzoli che, seppur confinanti, insistono sul territorio di due province differenti: Lecco e Monza.
Il primo cittadino missagliese venerdì sera ha voluto presentare in assise gli obiettivi di un progetto partito nel giugno 2016, quando i sindaci si erano seduti intorno ad un tavolo, siglando un protocollo d'intenti per dare il via ad un rapporto tra uffici ben strutturato (clicca qui per visualizzare l'articolo).

Da sinistra i sindaci Pietro Ciccardi (Triuggio), Filippo Galbiati (Casatenovo), Sergio Cazzaniga
(Besana), Bruno Crippa (Missaglia) e Luca Rigamonti (Monticello)

''La finalità comune è quella di fronteggiare le difficoltà e valorizzare le eccellenze'' ha detto Crippa. ''Il territorio si trova infatti fra due province differenti, ma ci sono diversi punti in comune: il Consorzio Villa Greppi, il Plis della Valletta e l'Ats, solo per citarne alcuni. In questo percorso siamo stati seguiti da Eupolis, Anci e anche da Regione Lombardia''.
Tre gli obiettivi perseguiti dai partecipanti grazie a questo accordo: una centrale unica di committenza acquisti per ottenere dei risparmi, un sistema unico di informatizzazione e un accordo per la redazione di Piani di Governo del Territorio condivisi, lavorando insieme sulle tematiche urbanistiche. Tutto ciò presuppone una collaborazione strutturata tra uffici, rper riuscire a condividere e a gestire le problematiche: un territorio capace di discutere e crescere insieme.
''I singoli comuni spesso non hanno la forza di gestire gli appalti, nè di partecipare ai bandi europei che presuppongono un grosso lavoro da parte degli uffici, in tempi peraltro strettissimi'' ha proseguito Crippa, annunciando l'intenzione da parte dei Comuni, di aderire al bando Urban Innovative Actions, in scadenza a fine mese, che riguarda il servizio trasporti e mobilità a basso impatto ambientale.
Un percorso propedeutico alla partecipazione alla gara europea, ha visto i cinque enti affiancati dalle due Province e dal Politecnico. ''Si tratta di un progetto dallo sviluppo triennale che riguarda la qualità dell'aria, le emissioni zero, ma anche i collegamenti alle ferrovie e ai poli scolastici. Noi siamo pronti a provarci. Chiederemo fondi per 2milioni di euro, vale a dire l'80% finanziabile tramite bando'' ha aggiunto il sindaco missagliese spiegando come tra i requisiti per partecipare, vi fosse la necessità di una popolazione di almeno 50mila abitanti. ''Bisogna cambiare ottica e aggregarsi'' ha concluso Crippa.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco