Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 181.881.606
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/08/18

Lecco: V.Sora: 142 µg/mc
Merate: 166 µg/mc
Valmadrera: 151 µg/mc
Colico: 135 µg/mc
Moggio: 128 µg/mc
Scritto Giovedì 29 marzo 2018 alle 11:38

Casatenovo: nella lezione in municipio col sindaco, i ragazzi di 2°media parlano anche di bullismo con un ospite speciale

''La democrazia non si esaurisce con le elezioni. Bisogna dare sempre ascolto alla cittadinanza per riuscire a governare bene e studiare dei meccanismi di consultazione per poter comprendere quello di cui le persone hanno bisogno''. Ha usato queste parole Filippo Galbiati, sindaco di Casatenovo, per far comprendere ai ragazzi il senso dell'amministrare la ''cosa pubblica''.

Alcune immagini dell'incontro con i ragazzi delle scuole medie in municipio

Mercoledì mattina il primo cittadino ha infatti incontrato gli studenti delle classi seconde della scuola media Agnesi, in visita in municipio nell'ambito dell'ormai consolidato progetto di educazione civica che li porterà nei prossimi giorni ad affrontare le elezioni per il rinnovo del ''sindaco dei ragazzi'' e della sua giunta.
E proprio per conoscere più da vicino il funzionamento della macchina amministrativa, gli alunni sono stati ricevuti in sala consiliare dal primo cittadino Galbiati e dall'assessore all'istruzione Fabio Crippa.

Il sindaco Filippo Galbiati e l'assessore Fabio Crippa

Oltre due ore di ''lezione'' durante la quale i ragazzi hanno potuto porre domande agli amministratori, proprio per capire come stilare al meglio il loro programma elettorale. Il sindaco ha spiegato innanzitutto la differenza tra giunta, maggioranza e opposizione, vale a dire gli organismi di cui si compone il consiglio comunale, che si rinnova ogni cinque anni.


''Non bastano le elezioni, il confronto con i cittadini deve essere continuo per capire se le scelte da compiere sono corrette''
ha precisato Galbiati. ''A volte questo richiede fatica: da sindaco di un comune come Casatenovo, che non è certo una città, ricevo almeno settanta, ottanta email ogni giorni giorno''. A questo proposito il primo cittadino di Casatenovo ha poi spiegato la necessità di ''non farsi condizionare dalle continue richieste, che a volte sono di carattere personale. E' essenziale badare sempre all'interesse comune''.

Saverio Mango, in arte Mango Haze, giovane rapper e studente del Fumagalli

Nel proprio intervento, Galbiati ha poi invitato i ragazzi ad alzarsi dal divano e ad abbandonare il proprio smartphone, cercando di potenziare le relazioni con gli amici oppure mettendo a disposizione il proprio tempo libero a favore di associazioni, gruppi o persone in difficoltà. ''Occuparsi di questi temi vi fa faticare un po', ma vi rende persone libere e felici. Uscite dall'isolamento: stare continuamente attaccati al cellulare vi fa perdere un sacco di cose. Bisogna invece mettersi in gioco'' ha concluso il sindaco che, per far comprendere meglio ai ragazzi il valore del sacrificio - in politica come nella vita - si è avvalso di un esempio quanto mai calzante, citando Salvo D'Acquisto, carabiniere generoso che donò la propria vita per difendere i suoi compagni, nell'orgoglio della sua patria. ''Si è sacrificato per salvare altre persone, per il bene comune''.

A sinistra il sindaco con Saverio, nella foto accanto il dirigente Alessandro Fumagalli

Galbiati ha infine introdotto un ospite speciale: Saverio Mango, in arte Mango Haze, 17enne rapper studente dell'istituto Fumagalli che ha trovato nella musica la propria valvola di sfogo per superare il momento di difficoltà che stava vivendo. ''Qualche anno fa dei ragazzi arroganti lo avevano preso di mira: voleva mollare la scuola, invece si è trasferito qui a Casatenovo e al Fumagalli ha trovato un ambiente diverso e positivo. Attraverso la musica ha saputo gestire la relazione positiva con gli amici, la scuola, il preside. La sua è la miglior lezione contro il bullismo e l'ignoranza'' ha aggiunto il primo cittadino casatese, lasciando poi la parola a Saverio, ospite speciale della lezione con i ragazzi delle medie, poco più giovani di lui.


Dopo aver raccontato brevemente la propria esperienza, lo studente ha mostrato ai ragazzi il video di "Cappellino Rosso Profondo'', il brano nel quale l'aspirante rapper casatese appassionato di musica sin da piccolo, ha messo un pezzo della propria (difficile) esperienza di vita. Ma non solo: Saverio ha deciso di proiettare il filmato di un monologo dell'attrice Paola Cortellesi che nella primavera 2016 durante lo show "Laura&Paola" su Raiuno, aveva trattato il difficile tema del bullismo. Immagini davvero eloquenti rispetto al male che a volte le parole possono provocare. ''Se abbiamo un sogno nel cassetto e ci crediamo davvero, possiamo arrivare ovunque vogliamo'' ha detto il giovane rapper rivolgendosi agli studenti delle medie.


Presenti all'incontro anche i genitori di Saverio e il preside Alessandro Fumagalli. ''Al centro di questa esperienza di vita c'è il ragazzo, con la sua buona volontà, che dimostra come sia possibile superare i problemi. Dalle difficoltà ha saputo reagire al meglio e questo è un ottimo segnale per tutti'' le parole del dirigente dell'istituto superiore casatese che hanno chiuso, insieme ad un caloroso applauso, il bel momento in municipio.
Articoli correlati:
24.03.2018 - Casatenovo: vittima di bullismo, Saverio trova nel rap un'ancora di salvezza e produce un album sulla sua esperienza
22.03.2018 - 'Fumagalli': sconfiggere il bullismo grazie alla musica. E' la sfida dell'alunno Saverio
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco