Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 179.886.278
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 09/07/18

Lecco: V.Sora: 165 µg/mc
Merate: 155 µg/mc
Valmadrera: 179 µg/mc
Colico: 170 µg/mc
Moggio: 161 µg/mc
Scritto Venerdì 13 aprile 2018 alle 09:45

Bosisio: 2 scuole da fuori Regione sui luoghi pariniani con le guide Pro Loco

Visite da lontano a Bosisio Parini. In questa settimana sono infatti giunte in paese due scuole, una dalla Campania e l'altra dalle Marche, per assistere al percorso pariniano promosso dalla Pro Loco. Non si tratta di un'iniziativa nuova, ma è certamente un buon segno il fatto che arrivino nel piccolo paese da tutte le parti dello Stivale. Lo scorso anno era giunta in visita una scuola di Brescia, ma questa volta istituti da fuori Regione hanno varcato i confini della Lombardia.

Gli studenti del liceo scientifico di Rummo

I 70 ragazzi del liceo scientifico di Fabriano sono arrivati l'altro giorno: accolti dal sindaco Giuseppe Borgonovo, a cui sono giunti i complimenti per la bellezza e l'organizzazione del paese, sono stati accompagnati dalle guide dell'associazione alla scoperta del borgo sulle tracce del letterato settecentesco. Hanno quindi dedicato un giorno a Bosisio, all'interno di un piccolo tour che prevedeva anche la visita dei luoghi manzoniani a Lecco e della città murata a Como. Hanno concluso la giornata con un giro sul battello, scoprendo il lago di Pusiano e gli scorci emozionanti che solo dalle acque si possono ammirare.
Invece, mercoledì 11 aprile, 58 studenti del liceo scientifico di Rummo, accompagnati da tre docenti, hanno fatto tappa in paese. Le guide della Pro Loco, ancora una volta, hanno fatto da guide ai giovani di quarta superiore partendo da piazza Parini da cui è possibile vedere l'ex chiesa di Sant'Anna dove venne stato battezzato il poeta. Hanno poi fatto una passeggiata per le vie del centro storico arrivando fino alla casa natale e hanno infine raggiunto il lago e, davanti alla bellezza della natura, sono stati letti alcuni stralci di opere come "la salubrità dell'aria", in cui il Parini sostiene che in Brianza le persone godono di maggiore salute che a Milano. Il gruppo ha poi lasciato il paese per dirigersi a Lecco alla scoperta dell'itinerario manzoniano,
Rita Castelnuovo
prima di visitare Milano e la certosa di Pavia.
"Non ci aspettavamo queste visite, che ci hanno fatto moto piacere, così come i complimenti che abbiamo ricevuto dai professori, soddisfatti del percorso" ha spiegato la referente delle guide Pro Loco Chiara del Miglio.
L'attività dell'associazione, intanto, ogni anno conosce nuovi sviluppi. L'interesse verso questa realtà non è più soltanto prerogativa delle scuole primarie, ma anche degli istituti superiori. Quest'anno è stato infatti attivato un progetto di alternanza scuola lavoro con il liceo Galilei di Erba: agli studenti viene offerta la possibilità di fare da ciceroni davanti a gruppi di persone che vogliono conoscere i luoghi. Oltre a questo, il liceo Parini di Seregno sta lavorando a un libro sull'isola dei Cipressi e si sta avvalendo del supporto della Pro Loco, che fornirà loro materiale utile.
La consueta attività didattica, che comprende il giro in battello e la visita all'isola, è invece già satura. "Abbiamo prenotazioni fino al mese di giugno. Ci sono diverse scuole interessate che provengono dall'hinterland milanese e non più soltanto dalla Brianza. Questo non può che darci soddisfazione perchè permette di farci conoscere sempre più" ha commentato la presidente del sodalizio Rita Castelnuovo.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco