Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 173.360.676
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/04/18

Lecco: V.Sora: 108 µg/mc
Merate: 105 µg/mc
Valmadrera: 110 µg/mc
Colico: 101 µg/mc
Moggio: 115 µg/mc
Scritto Sabato 14 aprile 2018 alle 11:46

Cesana: alla primaria si fa il censimento dei nidi di rondine

Uno dei compiti che gli alunni di classe seconda della Segantini di Cesana Brianza avevano durante le vacanze pasquali è stato quello di esplorare il territorio del paese per cercare i nidi di rondine, uccello-simbolo della primavera.
Il territorio è stato esplorato anche con l'aiuto dei genitori e la raccolta-dati è stata ricca: diverse sono state le rilevazioni con le relative immagini fotografiche.

Le Guardie Ecologiche del Parco Lambro in classe

Per individuare alcuni nidi, non direttamente visibili dal punto di osservazione, gli alunni hanno chiesto informazioni direttamente agli abitanti delle case. Loro stessi hanno riportato che alcuni nidi sono andati distrutti dopo la ricostruzione del tetto oppure una signora ha riferito che lei vede le rondini che occupano lo stesso nido da diciassette anni. Per la rilevazione dei nidi gli alunni hanno utilizzato una semplice scheda in cui registravano la via e il numero civico dell'abitazione.


In classe, i nidi rilevati sono stati registrati sulla carta del paese, su un ingrandimento che riguarda la zona interessata al censimento. Nel complesso, i nidi sono numerosi ma per ora, al 12 aprile 2018, tutti disabitati.
I risultati dell'indagine sono stati discussi in classe con due guardie ecologiche volontarie del Parco della Valle del Lambro, i signori Romano Rocchetta e Roberto Colombo.


I due esperti hanno fornito informazioni per conoscere e riconoscere le rondini e i balestrucci con i loro nidi. Il nido della rondine è a forma di coppa aperta verso l'alto, mentre quello del balestruccio è a forma di globo, con una piccola apertura laterale per l'entrata e per l'uscita.
I nidi, per ora, sono disabitati perché le rondini e i balestrucci sono animali migratori. Arriveranno in Italia, a Cesana, a fine aprile e a quel punto, sarà compito degli alunni controllare quali verranno abitati.

Mappa dei nidi individuati a Cesana

Sulla tabella del censimento saranno segnati i nidi abitati e, con l'aiuto dei signori Rocchetta e Colombo, si farà un'uscita in paese per riconoscere le rondini e i balestrucci verso la metà di maggio.
Se qualcuno volesse dare il proprio contributo all'indagine, può contattare direttamente la classe seconda del plesso "Segantini" di Cesana Brianza.

  • Per visualizzare il censimento clicca QUI
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco