Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 186.134.093
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 13/10/18

Lecco: V.Sora: 83 µg/mc
Merate: 83 µg/mc
Valmadrera: 83 µg/mc
Colico: 74 µg/mc
Moggio: 82 µg/mc
Scritto Sabato 14 aprile 2018 alle 15:38

Oggiono: Thomas Rossi è il nuovo sindaco del consiglio comunale dei ragazzi delle medie

Il primo cittadino di Oggiono Roberto Ferrari ha dato il benvenuto al nuovo collega sindaco, nominato questa mattina tra il gruppo dei ragazzi della scuola media Marco D'Oggiono che si è riunito nella sala consiliare per procedere alle elezioni.
Presenti alla cerimonia i consiglieri Emilio Villa, Chiara Narciso e Paola Ratti e il lecchese Filippo Boscagli che in veste di amministratori hanno contribuito a dare sostegno ai ragazzi votanti.

Il sindaco Roberto Ferrari con il neo eletto giovane collega Thomas Rossi

Gli studenti si sono riuniti nella sala consiliare del municipio intorno alle ore 10 dove sono stati accolti dalle parole di incoraggiamento del sindaco Ferrari. "Sono felice di presiedere questa prima seduta del consiglio comunale dei ragazzi, siamo ormai alla terza consigliatura per l'elezione del sindaco, un'elezione prevista dallo statuto e che abbiamo fortemente voluto regolamentare affinché questa istituzione possa aiutare voi ragazzi a crescere e la comunità ad avere giovani che si avvicinano al senso delle istituzioni per poter essere bravi cittadini e, chissà, bravi amministratori".


Negli scorsi giorni le classi dell'istituto hanno infatti decretato 12 consiglieri: Ortado Michael, Ghirlandi Alice, Penna Michela, Castelli Andrea, Rossi Thomas, Baca Samuele, Cesana Valentino, Valsecchi Federico, Grassini Farina Maddalena, Previtali Matteo e Randisi Marco. Tra loro, alla seduta, 11 presenti ed un solo assente.
Tutti loro hanno deciso di mettersi in gioco e sperimentare il ruolo di amministratore: "siete i primi consiglieri dei ragazzi da quando Oggiono è città quindi, oltre ad avere una grande responsabilità, potete anche fregiarvi di questo titolo" ha commentato Ferrari.


A questo punto la parola è passata ai giovani che, armati di penna e schede elettorali, hanno segretamente votato il sindaco ed il suo vice; mentre il primo avrebbe dovuto ricevere una maggioranza assoluta e, solo in caso di mancato raggiungimento, si sarebbe andato al ballottaggio, il secondo invece avrebbe visto vincere il più giovane in caso di parità.
Ed al momento dello spoglio elettorale ad avere la meglio è stato Thomas Rossi della classe 2C, con un vero e proprio plebiscito di 11 voti su 11. "Grazie a tutti quelli che mi hanno votato - ha detto emozionato il giovane - grazie anche per la fiducia e spero che nel mio percorso accetterete le azioni che compirò".


A seguire i risultati delle schede azzurre per il vicesindaco hanno decretato con 7 voti su 11 il giovanissimo Marco Randisi della classe 1B. "Grazie a chi mi ha votato, grazie a chi mi ha sostenuto, soprattutto alla mia classe e grazie anche a chi non mi ha votato" ha dichiarato fiero della vittoria.
Prima di congedare i ragazzi Ferrari ha dunque vestito il neo sindaco con la fascia tricolore spiegando il significato del rosso, del bianco e del verde così che Thomas potesse portarlo con orgoglio e consapevolezza. "Da parte mia - ha riferito Ferrari - c'è un po' di emozione perché questo sarà l'ultimo consiglio che vedrò insediarsi visto che l'anno prossimo terminerà il mio mandato".

Il sindaco Ferrari aiuta Thomas ad indossare la fascia tricolore


L'istituto infine ha espresso al primo cittadino attraverso la voce di Marco parole di ringraziamento. "Grazie sindaco per intervenire a sostegno della città, per rendere Oggiono migliore, per il suo impegno, riconosciuto dai cittadini con il conferimento del secondo mandato, da cui poi la sua carriera ha avuto un ulteriore spicco con la nomina a onorevole alla camera dei deputati. Le auguriamo un buon lavoro''.


Commosso, il primo cittadino ha infine apertamente dichiarato che "il primo amore sarà sempre il comune!".
Angelica Badoni
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco