Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 173.360.216
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/04/18

Lecco: V.Sora: 108 µg/mc
Merate: 105 µg/mc
Valmadrera: 110 µg/mc
Colico: 101 µg/mc
Moggio: 115 µg/mc
Scritto Sabato 14 aprile 2018 alle 18:53

Cremella: 110 partecipanti alla camminata in favore delle donne

L'amministrazione comunale di Cremella, in collaborazione con l'associazione Als e la Pro loco, ha organizzato nel pomeriggio di sabato 14 aprile la prima edizione della camminata "Donne...di corsa".

Alcune immagini dei partecipanti alla camminata

All'iniziativa non ha preso parte soltanto una rappresentativa femminile, ma anche uomini, bambini e ragazzi. Infatti l'evento era rivolto a tutti coloro che, nel loro quotidiano, traducono il pensiero di Oscar Wild in gesti concreti: "Date alle donne occasioni adeguate ed esse saranno capaci di tutto".


In totale 110 persone hanno preso parte alla camminata, un percorso nel ricordo dei diritti di ogni donna e contro ogni forma di violenza, che ha attraversato il circondario lungo strade e sentieri di Cremella, Cassago e Bulciaghetto per 5 chilometri, scortato dai volontari della Croce Rossa.
Il ricavato di questa giornata è stato devoluto all'associazione "L'altra metà del cielo" di Merate, un centro anti-violenza che offre gratuitamente, tra le altre cose, sostegno alle donne che subiscono maltrattamenti e violenze in ambito familiare o al di fuori, colloqui di accoglienza, sostegno psicologico, consulenza legale, casa rifugio per le emergenze.


Alla manifestazione era presente in prima linea Amalia Bonfanti, la presidentessa dell'associazione, che da poco ha festeggiato il 20° anniversario di fondazione. "Ci occupiamo di campagne di sensibilizzazione nelle scuole della zona riguardo a questo tema, che viene sentito dagli studenti come molto attuale. Il riscontro è stato molto positivo, tanto che sono stati gli studenti stessi quest'anno a chiederci un intervento in ben 3 scuole, l'invito è partito da loro. Da quest'anno siamo anche nelle scuole medie, con tre programmi differenti per ogni classe" ha raccontato Amalia Bonfanti.


"Il nome dell'associazione, che si occupa anche di eventi culturali, è una denominazione di origine orientale che risale a Mao Tze Tung, il quale usò questa espressione riferendosi all'universo femminile. Quando è stata fondata abbiamo scelto questo nome perché racchiude in sé l'idea di uguaglianza e parità di genere, che è la prima cosa di cui noi parliamo con i ragazzi nelle scuole, prima ancora di parlare di violenza".

Al microfono l'assessore Cristina Brusadelli. Accanto il sindaco Ave Pirovano


Prima del "via" alla camminata, ha preso la parola l'assessore ai servizi sociali Cristina Brusadelli per ringraziare del lavoro corale svolto dalla commissione, dalla Pro Loco e dell'Als, che ha segnato il percorso e ha prestato aiuto in termini organizzativi.


Il sindaco di Cremella Ave Pirovano ha invece riportato il saluto dell'intero consiglio comunale che non ha potuto essere presente al completo, ma che ha sostenuto la manifestazione e la sua causa. "Dobbiamo dire basta alle violenze e questo deve partire dalla formazione nelle scuole, nelle famiglie e in tutte le comunità aggregative, affinché i ragazzi crescano consapevoli e attenti al rapporto uomo-donna. Affrontiamo questa giornata col sorriso e fiere di essere donne" sono state le parole del sindaco.


Anche Amalia Bonfanti ha colto l'occasione, prima della partenza, per ringraziare tutti e ha raccontato: "le donne vengono ai nostri sportelli perché fuggono dalle loro case e vorremo che non fossero così tante: nell'ultimo periodo accogliamo due, tre nuove donne ogni settimana solo nel casatese e nel meratese. La parola d'ordine è prevenzione".


La strada verso l'uguaglianza di genere è purtroppo ancora lunga, ma questa giornata significativa ha contribuito alla sensibilizzazione su questo tema oggi più che mai attuale.
Erika Colombo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco