Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 181.806.843
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 28/07/18

Lecco: V.Sora: 146 µg/mc
Merate: 159 µg/mc
Valmadrera: 197 µg/mc
Colico: 159 µg/mc
Moggio: 112 µg/mc
Scritto Venerdì 11 maggio 2018 alle 19:01

Barzanò ricorda con una messa il 49enne Luca Zoia, stroncato da un malore negli USA

Luca Zoia
Ha raggiunto anche la comunità di Barzanò, dove aveva vissuto gran parte della propria esistenza prima di trasferirsi per motivi professionali all'estero, la notizia della prematura scomparsa di Luca Zoia. L'uomo si è spento nei giorni scorsi nella sua abitazione di Cary, in North Carolina, Stati Uniti, dove si era stabilito poco più di un anno fa insieme alla moglie Chiara e alle loro due bambine di 6 e 4 anni.
A stroncare il 49enne è stato un malore improvviso, che non gli ha lasciato scampo: nonostante il tempestivo intervento dei soccorsi e la disperata corsa in ospedale, per il barzanese purtroppo non c'è stato nulla da fare. I sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Eseguito l'esame autoptico per stabilire la natura del malore rivelatosi purtroppo fatale per il 49enne, in queste ultime ore è stata fissata la data delle esequie funebri che si svolgeranno mercoledì mattina nella cittadina statunitense dove Luca Zoia viveva con la sua famiglia. Dopo precedenti esperienze in California e in Pennsylvania, poco più di un anno fa l'informatico originario di Barzanò aveva deciso di cogliere un'importante opportunità professionale trasferendosi in North Carolina, nella costa orientale degli Stati Uniti, nazione nella quale si era stabilito da una decina d'anni, dopo aver precedentemente vissuto in Piemonte.
A Barzanò Luca Zoia sarà ricordato domani, nel corso della messa delle ore 18 celebrata nella chiesa di San Vito. In paese infatti, più precisamente in frazione San Feriolo, vive la mamma Andreina, vicina all'ambiente parrocchiale, mentre il padre Domenico era venuto a mancare per un malore improvviso nel 2009. A ricordare il 49enne, diplomatosi al Badoni di Lecco per conseguire poi la laurea in scienze informatiche presso l'Università Statale di Milano, sono già stati nei giorni scorsi gli amici di Comunione e Liberazione, movimento di cui il barzanese aveva fatto parte durante gli anni vissuti in Italia, attraverso la recita del rosario presso il centro giovanile Paolo VI. Zoia vantava anche una breve parentesi politica: nel 1997 si era infatti candidato alle elezioni comunali nella lista Cristiani Democratici Uniti che sosteneva il candidato sindaco Claudio Zengarini.
Familiari, amici e conoscenti avranno quindi la possibilità di ricordarlo durante la liturgia di domani pomeriggio. Oltre alla moglie, alle sue figlie e alla mamma, Zoia lascia la sorella Franca, di qualche anno più grande.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco