Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 176.023.128
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 12/05/18

Lecco: V.Sora: 110 µg/mc
Merate: 110 µg/mc
Valmadrera: 102 µg/mc
Colico: 86 µg/mc
Moggio: 116 µg/mc
Scritto Domenica 13 maggio 2018 alle 08:49

Casatenovo, alloggi della Caserma: siglata con il Ministero la convenzione per i lavori

La stazione dei carabinieri di Casatenovo
Siglata la convenzione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per il completamento della palazzina che ospiterà gli alloggi della caserma dei carabinieri di Via Bixio a Casatenovo. L'atteso step di questo lungo iter che si sta trascinando ormai da diversi anni, è stato definito nei giorni scorsi. Ad annunciarlo sono stati gli assessori a urbanistica e lavori pubblici Marta Comi e Guido Pirovano, dopo la comunicazione data dal sindaco Filippo Galbiati durante l'ultimo consiglio comunale. ''Era un passaggio da noi molto atteso. Siamo riusciti in questa settimana, dopo alcune proposte di modifica, ad approvare definitivamente in Giunta la Convenzione. E' il completamento di un percorso amministrativo avviato dopo la richiesta di contributo al Ministero e il finanziamento ottenuto'' hanno spiegato gli amministratori casatesi.
Oggetto della convenzione è innanzitutto la conferma da parte del ministero Ministero del finanziamento di 630mila euro per il completamento degli alloggi, già stanziatI nel bilancio triennale.​ ​Il progetto esecutivo è invece già pronto, predisposto dal Comune, corredato da tutte le autorizzazioni ed approvato.
Nella convenzione si richiamano anche i passaggi di questo percorso iniziato nel mandato amministrativo del sindaco Antonio Colombo: le deliberazioni dall'amministrazione comunale precedente (tra le quali la delibera 4 del 1/2013 circa la volontà di non incrementare il canone di locazione complessivo inerente l'immobile - di proprietà comunale); l​a nota del 6/2013 con cui il Comando "Legione Carabinieri Lombardia" - Compagnia di Merate ha espresso parere favorevole al progetto; i passaggi urbanistici del PGT sempre nel 2013-14 per l'ambito "P.L. Caserma - Via Nino Bixio" che hanno reso possibile l'intervento con l'acquisizione da parte del Comune al Patrimonio Pubblico di aree per mq 4.500,00 (eliporto ed aree per la realizzazione dell'ampliamento); il vincolo di servitù, istituito con atto dell'Amministrazione nel 2015, su terreno occorrente per opere di urbanizzazione a beneficio del nuovo ampliamento.
La convenzione definisce poi gli impegni reciproci​.​ A questo proposito il Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche
Lo scheletro della palazzina alloggi dopo
la prima fase lavori conclusa anni fa
assume funzioni di stazione appaltante, responsabile unico del procedimento, si impegna a procedere ai passaggi di validazione del progetto esecutivo, affidamento dei lavori, alle funzioni di direzione e contabilità dei lavori, al collaudo, a prestare assistenza giuridico-amministrativa per la definizione di eventuali controversie. Tutti gli oneri finanziari connessi con la realizzazione dell'intervento, ad eccezione dell'attività di coordinamento della sicurezza in fase esecutiva, sono a carico del Ministero. Il Comune invece vigilerà sulla realizzazione dei lavori, non imporrà canoni di locazione aggiuntivi, assume l'impegno di mantenere la stessa destinazione d'uso dell'opera realizzata convenendo la sua inalienabilità per un periodo di novantanove anni, dovrà impegnarsi a realizzare eventuali ulteriori opere di urbanizzazione primaria non ricomprese nel progetto finanziato che dovessero rendersi necessarie, parteciperà al completamento dell'intervento impegnando proprie risorse finanziarie anche per l'incarico di coordinamento per la sicurezza.
''Si conclude per noi il percorso amministrativo, non privo di difficoltà. Ora con l'affidamento dei lavori da parte del Ministero si potrà procedere all'avvio del cantiere. Le procedure di gara sono già state espletate'' concludono gli amministratori.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco