Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 181.881.325
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/08/18

Lecco: V.Sora: 142 µg/mc
Merate: 166 µg/mc
Valmadrera: 151 µg/mc
Colico: 135 µg/mc
Moggio: 128 µg/mc
Scritto Lunedì 14 maggio 2018 alle 18:32

Rogeno: sul lago 1° raduno di canoe d’epoca e autocostruite

Lo scorso fine settimana, sabato 12 e domenica 13 maggio, si è tenuto il primo raduno nazionale di canoe d'epoca e auto costruite, organizzato con l'ausilio di Federcanoa, Fict, Aican, Sottocosta, Uisp Acquaviva e Tourincanoa club e con il patrocinio del Comune di Rogeno.

Gli organizzatori dell'evento. Al centro l'ex campione Alessandrini

"Ho costruito la mia prima canoa quando avevo 17 anni e questa è stata la mia origine come auto costruttore" ha spiegato Andrea Alessandrini, quasi ottantenne che nella vita ha collezionato 1.200 titoli e 7 titoli, rispettivamente come campione italiano e mondiale di disegnatore e costruttore di canoe.


Alessandrini, di origini toscane, ha conosciuto il lago di Pusiano quando, ancora giovane, venne mandato al Pian del Tivano a realizzare una tesina in qualità di geologo.
Da quel momento il suo amore per lo specchio d'acqua è divenuto tale da trasferire la sua residenza poco lontano, a Rogeno. Una volta approdato in paese, ha potuto proseguire la sua attività di progettazione, sviluppando anche un interesse verso la canoa e contribuendo a creare numerosi canoa club oggi diffusi sul territorio oggionese.
"Ringrazio il sindaco che ci ha concesso gratuitamente il luogo dove abbiamo il canoa club" ha proseguito Alessandrini.

Il sindaco Antonio Martone (al microfono) e Giuseppe Mauri dell'autorità di bacino

Già nella giornata di sabato 12 maggio è stato possibile ammirare le costruzioni: erano presenti sia canoe canadesi che si guidano con una sola pagaia, sia kayak, caratterizzati da posti a sedere a raso acqua e da una pagaia con due pale alle estremità. Sul molo di Casletto è stato possibile ammirare alcuni esemplari di ottima fattezza, la gran parte in legno e con finiture estetiche rilevanti come i chiodi o le foglie di alberi.


La mattina di domenica 13 maggio, un gruppo di appassionati si è ritrovato per realizzare un tour in canoa di circa 10 chilometri sul lago di Pusiano. Ad accoglierli il sindaco Antonio Martone e il vice presidente dell'autorità di bacino Giuseppe Mauri.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco