Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 198.882.765
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 02/04/19

Lecco: V.Sora: 120 µg/mc
Merate: 115 µg/mc
Valmadrera: 124 µg/mc
Colico: 118 µg/mc
Moggio: 121 µg/mc
Scritto Sabato 07 luglio 2018 alle 16:19

Garbagnate: variazione tecnica di bilancio e volontariato civico

Approvate dal consiglio comunale riunito giovedì sera a Garbagnate Monastero una variazione di bilancio di previsione meramente tecnica.

Il consiglio comunale riunito a Garbagnate Monastero

Nella voce delle spese figura una partita di giro di 3.500 per la carta d'identità elettronica, oltre a quasi 10.000 euro, distribuiti sul prossimo triennio per il responsabile della privacy, a 1.700 euro per il SUAP in merito al bando d'appalto per la refezione scolastica e a 1.400 euro per la rassegna estiva "E...state insieme".
Nelle entrate si trovano poco più di 7.000 euro, ripartiti sul triennio, come rimborso dello stato per il mancato introito dell'Imu e 4.750 euro per l'affidamento di incarichi esterni. E' infine stata aggiornata la voce delle minori uscite relativa alle bollette degli uffici comunali, per un importo di circa 300 euro.
Oltre alla variazione votata all'unanimità delle forze politiche, con una piccola riserva di Mauro Colombo di Tradizione e futuro secondo cui la voce di spese della kermesse estiva avrebbe potuto essere programmata in maniera più puntuale dal momento che si tratta di una voce che figura annualmente nel bilancio, è stato anche approvato dal consiglio il regolamento del volontariato civico che prevede l'iscrizione ad un albo al fine di avere accesso a un'assicurazione da parte delle persone che vogliono dedicare il proprio tempo libero alla cura del paese. Anche in questo caso, Colombo ha sollevato un'obiezione chiedendo se l'amministrazione comunale approvava il regolamento legandosi a qualche progetto. "Abbiamo un volontario storico, che opera in paese da oltre vent'anni e vogliamo tutelarlo. Tuttavia, con questo regolamento vogliamo dare la stessa opportunità ad altri cittadini che volessero impegnarsi per il paese senza essere iscritti ad alcuna associazione. L'iscrizione non comporta vincoli legati alla durata" ha ribattuto il primo cittadino Sergio Ravasi.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco