Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 198.904.568
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 02/04/19

Lecco: V.Sora: 120 µg/mc
Merate: 115 µg/mc
Valmadrera: 124 µg/mc
Colico: 118 µg/mc
Moggio: 121 µg/mc
Scritto Sabato 14 luglio 2018 alle 14:48

Ello: Proserpio in consiglio al posto di Riva. Vivace dibattito sull'area 'Morti della Rata'

La consigliera Rosella Proserpio
Nuovo ingresso in consiglio comunale a Ello che nell'ultima seduta giovedì sera ha accolto nel gruppo di maggioranza Rosella Proserpio, nome già conosciuto tra i banchi dell'amministrazione ellese. La donna ha preso il posto del consigliere Alessandro Riva che negli scorsi giorni si è dimesso per ragioni personali.
La neo consigliera ha ringraziato il gruppo per l'opportunità "me ne sono andata un anno fa - ha dichiarato - ed ora ritorno felice di riprendere insieme questo cammino". Sull'applauso dei presenti la Proserpio ha quindi preso posto accanto ai colleghi della maggioranza ed ha assistito attivamente ai punti dell'ordine del giorno, comprenso quello che ha acceso gli animi di tutti i presenti: l'area in località Morti della Rata.
Durante il question time infatti, il primo cittadino Virginio Colombo ha deciso di rimanere in aula insieme al proprio gruppo per sostenere le sue ragioni con le minoranze che, come da previsioni, hanno ''interrogato'' e criticato l'amministrazione sul tema.
"Abbiamo saputo - ha commentato Elena Zambetti, già sindaco e ora consigliere di opposizione - che l'area è stata affidata ad una società esterna di Modena che arriverà a fine luglio e inizio agosto. Personalmente avevo capito che il bando fosse rivolto alle associazioni locali e questo risultato non mi sembra giusto nei confronti dei cittadini: in tanti ora si stanno lamentando. Detto questo, cosa farà questa azienda? Che programma ha?".
Il primo cittadino Virginio Colombo in risposta ha precisato che il bando inizialmente era stato sottoposto a tutte le associazioni ma che nessuna ha mostrato interesse nonostante la gratuità dell'offerta. "Abbiamo anche convocato il gruppo dei Morti della Rata offrendo la possibilità di avere un aiuto per trovare una struttura ma loro non hanno voluto. La società di Modena ha invece mostrato un interesse concreto, partecipando al bando".



Da sinistra il segretario Maria Vignola, il sindaco Virginio Colombo e gli assessori Gianluigi Valsecchi e Mirco Ballabio

Immediata la reazione del gruppo di minoranza Vivere Ello che ha accusato il sindaco di non essersi mai curato prima di questo momento della zona della festa, fino ad arrivare al punto di cederla ad un privato che inevitabilmente ne otterrà degli incassi.
L'acceso confronto tra i consiglieri sull'argomento, molto sentito in paese, si protrae da settimane, con maggioranza e opposizione che si danno la colpa l'un l'altro: il primo cittadino Virginio Colombo sostiene infatti di aver proceduto secondo una prescrizione emessa dall'amministrazione Zambetti il 28 giugno 2016 dichiarando che proprio l'ex sindaca aveva concesso un ultimo festeggiamento prima dello smantellamento totale delle strutture presenti nella località boschiva ellese.
"Questa prescrizione si sarebbe anche potuta modificare - ha dichiarato la Zambetti precisando il contenuto dell'ordinanza - con una procedura perfettamente legale. Il sindaco si assuma le sue responsabilità".

I consiglieri di minoranza Elena Pirovano, Danilo Riva, Elena Zambetti

In sostegno all'ex sindaca si è espresso anche il consigliere Danilo Riva - vice della Zambetti sino allo scorso anno - che ha ribadito ancora una volta come la prescrizione fosse finalizzata esclusivamente alla riqualifica dell'area senza invece sottendere un abbandono della festa. Decisamente più accesa la replica della consigliera di Vivere Ello Elena Pirovano che ha lamentato come l'amministrazione in carica abbia tra le altre cose mal agito nei confronti dei volontari che si sono occupati dello smantellamento, chiedendo prima di intervenire, e solo dopo, di cimentarsi in una nuova e identica ricostruzione.



Primo da destra il capogruppo Vittorio Ardagna

Completamente in disaccordo con le parole della Zambetti e di Riva il consigliere nonchè capogruppo di maggioranza Vittorio Ardagna che ha replicato: "una prescrizione non si può cancellare. Avevi scritto che al termine si sarebbe proceduto allo smantellamento delle strutture dai luoghi e noi non potevamo che seguirla" ha detto rivolgendosi all'ex sindaco e agli altri due consiglieri di minoranza.
Articoli correlati:
30.06.2018 - Ello: sui ''Morti della Rata'' ecco la nostra replica alle due minoranze
24.06.2018 - Ello, Riva: per i Morti della Rata avevamo già pronto un progetto di riqualificazione
24.06.2018 - Ello, Zambetti: sulla festa ai Morti della Rata, il sindaco si assuma le sue responsabilità
24.06.2018 - Ello: nuovo bando per riproporre la festa ai Morti della Rata. Colombo fa chiarezza
A.Ba.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco