Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 190.238.900
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 12/12/18

Lecco: V.Sora: 70 µg/mc
Merate: 70 µg/mc
Valmadrera: 79 µg/mc
Colico: 65 µg/mc
Moggio: 71 µg/mc
Scritto Giovedì 19 luglio 2018 alle 13:02

Missaglia: bilancio positivo per la prima esperienza di counseling letterario in biblioteca

Si è concluso martedì 17 luglio il primo anno di counseling sistemico letterario della biblioteca civica Francesco Cherubini di Missaglia. Il bilancio, decisamente positivo, è fatto innanzitutto di numeri: 32 partecipanti distribuiti sui gruppi attivati, 1 counselor sistemico professionista, 3 counselor tirocinanti e 2 counselor professionisti che hanno sentito parlare di counseling in biblioteca e sono venute a condividere l'esperienza. E ancora 17 incontri col libro "Donne che corrono coi lupi", di Clarissa Pinkola Estes, 7 con "Il magico potere del riordino", 48 ore di counseling sistemico letterario complessive in cui mettere veramente in gioco se stessi, con l'aiuto di libri scelti ed utilizzati in modo specifico e del counselor, quale facilitatore dell'esperienza di disvelamento.

I partecipanti al counseling letterario a Missaglia. Al centro in piedi la dott.ssa Angela Isella, responsabile della biblioteca

''Cos'ha di particolare tutto ciò? Principalmente che l'iniziativa si sia svolta in biblioteca, un luogo al quale si pensa per tutt'altro, libri, letture; poi che sia stata fatta in gruppo. Però è così, col counselor, che si occupa di facilitare le persone, affinché queste possano esprimere al meglio se stesse e possano apprendere come realizzare una vera cura di sé; col partecipante, che legge e condivide la sua esperienza di vita alla luce della lettura; col libro, che stimola la tematica a cui prestare attenzione e col gruppo, che accoglie e consente lo scambio vero e proprio e fa emergere l'inaspettato'' hanno spiegato dalla biblioteca missagliese.
Una nuova esperienza, dunque, ma anche un nuovo modo di pensare alla biblioteca, che è in fondo anche antico, se si pensa che Marguerite Yourcenar scriveva nel suo più noto romanzo "Le memorie di Adriano" della biblioteca come di "ospedale dell'anima".
A settembre gli incontri riprenderanno, per continuare il percorso di conoscenza di sé con questa nuova modalità del counseling sistemico letterario, condotto dalla dott.ssa Angela Isella, bibliotecaria e counselor sistemico professionista.


Per chiunque volesse orientarsi verso la qualità, il dare valore a ciò che si è, la riscoperta della fiducia o fosse semplicemente interessato a verificare di persona di cosa si tratta, può contattare la biblioteca di Missaglia al numero 039 920 13 66.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco