Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 186.298.419
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 13/10/18

Lecco: V.Sora: 83 µg/mc
Merate: 83 µg/mc
Valmadrera: 83 µg/mc
Colico: 74 µg/mc
Moggio: 82 µg/mc
Scritto Sabato 21 luglio 2018 alle 10:24

''L'Ultima luna d'Estate'': è ricco il programma di eventi con Teatro Invito e Villa Greppi

Oltre dieci giorni per concludere l'estate con spettacoli teatrali, incontri, degustazioni di prodotti tipici, teatro per i più piccini, musica, laboratori, aperitivi e passeggiate letterarie. E' stata presentata venerdì pomeriggio la XXI edizione del festival ''L'Ultima Luna d'Estate'' che prenderà avvio giovedì 30 agosto per concludersi domenica 9 settembre.

La presidente del Consorzio Brianteo Villa Greppi Marta Comi tra Luca Radaelli ed Elena Scolari di Teatro Invito

Un'iniziativa che - come ha sottolineato la presidente di Villa Greppi, Marta Comi - "possiede due gambe": quella più artistica, affidata al Teatro Invito, e l'altra - più organizzativa ed istituzionale - in mano al Consorzio e ai Comuni. È un connubio, quello tra pubblico e privato, che funziona e che contribuisce qualitativamente alla valorizzazione del territorio.
"È infatti impossibile immaginare la fine dell'estate in Brianza senza l'Ultima Luna" ha aggiunto la presidente del Consorzio Brianteo Villa Greppi. "È un festival che nonostante abbia vent'anni ha sfondato, perché ha fatto e sta facendo ancora un pezzo della storia della cultura in Brianza. Da questo punto di vista il Consorzio Villa Greppi continuerà ad essere un sostegno forte di parternship per quanto riguarda i finanziamenti e non solo".


Luca Radaelli, direttore artistico, ha fornito un riassunto degli spettacoli e delle compagnie che, usando le sue parole: "sono unite da un filo rosso ovvero la provincia. La Brianza è infatti la provincia per antonomasia e molte delle storie raccontate sono storie di provincia. Spulciando tra gli autori si passa da Buzzati, Meneghello fino allo stesso Pirandello, sono storie di piccola gente che rappresentano microcosmi per capire il mondo e soprattutto la storia. Far convivere storie di provincia con luoghi della provincia sarà una scommessa interessante soprattutto perché gli artisti che parteciperanno al festival sono personaggi conosciuti sulla scena nazionale come Debora Villa e Ascanio Celestini. Sarà interessante vedere anche come a compagnie meno giovani e già conosciute si andranno a sommare compagnie nuove ed emergenti".


Il direttore artistico ha assicurato che, oltre alle novità, ci saranno delle costanti che verranno riproposte, come gli spettacoli per famiglie e i laboratori artistici per bambini e attività per adulti. Allo stesso tempo però sono previsti anche percorsi di tipo più particolare, come lo spettacolo "Farsi Silenzio" in scena il primo settembre a Bulciago, in cui gli spettatori verranno dotati di cuffie in modo da interagire con lo spazio circostante, "Teseo e Arianna" spettacolo itinerante che troverà luogo a Sirtori il 7 settembre e "Piccolo Canto di Resurrezione" che vede protagoniste cinque donne che portano a termine un percorso di recitazione e di canto.


"Piccola nota ma non meno importante - ha aggiunto Radaelli - sarà lo spettacolo che mi vede in scena con Bartleby, un testo della seconda metà dell'Ottocento, ma che sembra scritto per oggi, perchè parla della contemporaneità e della vita di tutti i giorni".
Una manifestazione dunque, tutta da vivere e da scoprire, un pezzo alla volta. Inftati come ha puntualizzato Elena Scolari, rappresentante di Teatro Invito, ''L'Ultima Luna d'Estate'' ha altresì ottenuto il pieno riconoscimento dal Ministero dei Beni Culturali, ed è dunque "istituzionale al 100%" - e il riscontro sempre maggiore di pubblico, vero ed unico destinatario della manifestazione, lo testimonia.


Non solo teatro, comunque: grande attenzione è riservata anche al mondo delle arti figurative, con un atelier aperto durante tutta la durata del festival, che prevede la possibilità di incontrare e confrontarsi con artisti internazionali, e all'accrescimento nei giovanissimi di una sensibilità artistico-teatrale non comunque di questi tempi.

Il programma completo delle iniziative si può trovare sui siti www.teatroinvito.it e www.villagreppi.it

Marina Temperato
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco