Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 200.503.564
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 04/05/19

Lecco: V.Sora: 101 µg/mc
Merate: 93 µg/mc
Valmadrera: 92 µg/mc
Colico: 88 µg/mc
Moggio: 106 µg/mc
Scritto Giovedì 26 luglio 2018 alle 17:40

Casatenovo: la ''Vismara'' prenota l'istanza di concordato in continuità. Stipendi arretrati. A rischio 200 posti di lavoro

Ritardi nei pagamenti e difficoltà nel reperire le materie prima. La situazione aziendale della Vismara di Casatenovo è particolarmente critica e le sigle sindacali hanno espresso forte preoccupazione per il futuro della storica realtà produttiva locale e per i posti di lavori che potrebbero essere compromessi.

Il sito produttivo di Casatenovo



"La VISMARA, e tutto il gruppo Ferrarini, di cui VISMARA fa parte, si trova da tempo in una pesante crisi finanziaria che sta creando importanti ritardi nel pagamento delle retribuzioni, ancora ferme al mese di aprile 2018, e difficoltà nel reperimento delle materie prime, tali da causare lunghi fermi di carattere produttivo" hanno spiegato i rappresentanti sindacali di settore di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil Territoriali di Lecco e la RSU aziendale "E' una situazione molto complicata che rischia di pregiudicare la continuità dell'azienda stessa con la fine di un polo produttivo storico per il nostro territorio con la perdita di oltre 200 posti di lavoro. L'azienda ci ha comunicato che, per evitare ulteriori complicazioni, ha presentato una prenotazione per l'istanza di concordato in continuità, garantendoci la volontà di salvaguardare i siti produttivi e l'occupazione. Venerdì 3 agosto ci sarà un incontro presso il Ministero dello Sviluppo Economico, a cui parteciperemo come delegazione sindacale di VISMARA, con l'obiettivo di costruire un percorso che possa traghettare il gruppo Ferrarini (che complessivamente conta più di 800 dipendenti) verso una situazione più tranquilla che possa garantirci una prospettiva di continuità". Nel frattempo è stato confermato lo stato di agitazione di tutti i lavoratori e i sindacati in questi giorni incontreranno le Istituzioni Locali per coinvolgerli in quella che si prospetta come una difficile trattativa.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco