Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 198.904.276
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 02/04/19

Lecco: V.Sora: 120 µg/mc
Merate: 115 µg/mc
Valmadrera: 124 µg/mc
Colico: 118 µg/mc
Moggio: 121 µg/mc
Scritto Mercoledì 01 agosto 2018 alle 11:40

Barzago: primo consiglio comunale dopo la scomparsa di Tentori. Ceroli entra in giunta

Si è aperto con un minuto di silenzio in ricordo del sindaco Mario Tentori, venuto a mancare lo scorso 16 giugno a causa di una malattia incurabile, il consiglio comunale di Barzago. Nel corso dell'assise presieduta dall'assessore alla cultura e vicesindaco Daniela Bonfanti - che ha accettato il ruolo di reggente sino alle elezioni in programma nella primavera 2019 - è stata data innanzitutto comunicazione della nomina di Mirko Ceroli ad assessore con deleghe ad ambiente ed ecologia.

Il consiglio comunale riunito ieri sera a Barzago

L'amministratore, forte di una precedente esperienza sia con il sindaco Tentori, sia con il predecessore Adriano Pozzi, affiancherà quindi in giunta la vice Bonfanti e il collega Mattia Decio, così che l'organismo possa tornare ad essere composto da tre membri. ''Desidero ringraziare il vicesindaco per la fiducia che ripone con questo suo atto formale nei miei confronti'' ha dichiarato Ceroli al termine dell'assise. ''All'interno del gruppo ci sono altri consiglieri che hanno maturato esperienza, ma poi occorre valutare la disponibilità di tempo e gli impegni familiari e lavorativi. Cercherò di onorare questa mia nuova "carica" continuando l'impegno quotidiano a favore del mio comune, che ormai conduco da ben 24 anni. Nell'arco di questi anni ho già fatto parte della giunta con il sindaco Adriano Pozzi e poi con Mario. Ho accettato la nomina per rispetto della sua memoria ma soprattutto per dovere verso la sua amata Barzago che ha servito fino all'ultimo giorno. Ora andiamo avanti: abbiamo ancora idee da sviluppare e lavori da concludere''.

Primo da sinistra il capogruppo Emanuele Silvio Mauri

Durante la seduta sono stati sviscerati temi di carattere economico-finanziario, alcuni dei quali connessi alla scomparsa del sindaco Tentori. Si è resa necessaria ad esempio una variazione della figura del direttore responsabile del notiziario comunale presso l'ordine dei giornalisti della Lombardia, mentre si è ritenuto opportuno compartecipare alle spese per le esequie funebri del primo cittadino, come si era già fatto nel 1974 quando era venuto a mancare il sindaco Besana. Per il resto il conto economico dell'anno in corso - come ha puntualizzato la vice Bonfanti - risulta in equilibrio a seguito dell'applicazione di parte dell'avanzo vincolato e libero, tanto che non risultano debiti fuori bilancio. Tra le voci più significative citate, la spesa prevista per il rifacimento di un tratto di Via don Dell'Acqua, in prossimità della zona industriale. A questo proposito un'azienda ha fatto sapere al Comune di essere disposta a finanziare il 50% della spesa prevista, dal momento che allo stato attuale l'asfalto risulta essere in molti punti sconnesso.


Sono previsti 19mila euro in più rispetto a quanto ipotizzato nei primi mesi dell'anno, per le spese connesse agli educatori che servono alla scuola primaria. A questo proposito la consigliera con delega al sociale Paola Bosisio - nel rispondere ai quesiti posti dal capogruppo di minoranza Emanuele Mauri - ha spiegato come si sia riscontrato un aumento di casi di bambini che necessitano assistenza durante le ore scolastiche. ''Le ore dedicate al sostegno sono sempre di meno, quindi gli educatori servono e noi dobbiamo provvedere a coprire i costi'' ha affermato la Bosisio, mentre la vice Bonfanti ha spiegato come in bilancio siano state inserite soltanto le spese certe e necessarie a seguito di un'attenta razionalizzazione voce per voce. Restano in tema sociale, si è registrato un risparmio di circa 8mila euro per gli interventi dell'autorità giudiziaria sulla tutela minori.

Al centro il vicesindaco Daniela Bonfanti

Nel commentare le variazioni, Mauri a nome del gruppo di minoranza ha espresso qualche timore per il fatto che l'avanzo sia stato utilizzato nella sua totalità. ''Nel prosieguo della gestione bisognerà stare molto attenti e cercare di recuperare qualche entrata'' ha detto il capogruppo di opposizione, auspicando qualche risparmio sul fronte energetico vista la scelta della giunta di esternalizzare la gestione della pubblica illuminazione. A questo proposito si è detto fiducioso il neo assessore Ceroli.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco