Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 199.142.720
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 02/04/19

Lecco: V.Sora: 120 µg/mc
Merate: 115 µg/mc
Valmadrera: 124 µg/mc
Colico: 118 µg/mc
Moggio: 121 µg/mc
Scritto Mercoledì 01 agosto 2018 alle 16:35

Monticello: minoranza ''interroga'' sul PGT e sul marciapiede a Torrevilla in zona piscine

Quando sarà realizzato il marciapiede in Via Battisti? E' questo in sintesi il contenuto dell'interrogazione presentata dal gruppo di minoranza nelle scorse settimane e discussa ieri sera in consiglio comunale a Monticello. Al centro del documento la mancanza di un collegamento pedonale tra la frazione di Torrevilla e la zona dove è ubicato l'impianto natatorio di Barzanò, in maniera tale da mettere in sicurezza il transito dei pedoni in quel tratto. Dell'argomento si era già discusso in consiglio nel 2016 e in quell'occasione la maggioranza aveva spiegato che vi erano in corso dei contatti con il Politecnico per uno studio sulla mobilità dolce che coinvolgeva anche altri comuni del territorio.

Da sinistra l'assessore Giorgio Casiraghi, il sindaco Luca Rigamonti e il segretario dr.ssa Viviana Tutore

A distanza di più di due anni però, nulla sembra essere cambiato e così il gruppo Insieme per Monticello ha presentato una nuova interrogazione per avere aggiornamenti sul tema, di cui ha dato lettura la capogruppo Milena Mucci.
A rispondere è stato l'assessore ai lavori pubblici, Giorgio Casiraghi. ''L'attività con il Politecnico non è proseguita ma il consigliere provinciale nonchè sindaco di Missaglia, Bruno Crippa, ha sondato altre possibilità e di recente è stato siglato un protocollo sulla mobilità dolce che coinvolge altri comuni del territorio, oltre alle province di Lecco e Monza'' ha affermato il vicesindaco, aggiungendo che la realizzazione dell'opera pubblica necessita il coinvolgimento obbligato di altri due soggetti: il Comune di Barzanò e la società Effetto Sport che gestisce la piscina consortile.
''Inizialmente si era pensato di realizzarlo sul lato destra a scendere verso Villanova, ma questa ipotesi è ostacolata dalla presenza della tombinatura, quindi abbiamo poi valutato di procedere a sinistra. La nostra volontà è quella di realizzarlo, possibilmente entro la fine della legislatura; non siamo rimasti fermi ma abbiamo scritto sia a Barzanò, sia alla piscina e ora attendiamo una risposta da parte di quest'ultima'' ha aggiunto Casiraghi, mentre il sindaco Rigamonti ha dato lettura della missiva giunta nei giorni scorsi in municipio con la quale il responsabile dell'ufficio tecnico barzanese si dice disposto ad approfondire la questione.

Da sinistra i consiglieri Milena Mucci, Giovanni Pirovano e Maria Pia Pozzi di Insieme per Monticello

Nonostante la risposta fornita dalla maggioranza, il consigliere di Insieme per Monticello Giovanni Pirovano non si è ritenuto soddisfatto poichè a distanza di due anni nulla è cambiato. L'esponente di minoranza nell'evidenziare le condizioni di pericolosità dell'arteria anche per le biciclette in transito, ha espresso poi rammarico poichè l'auspicata collaborazione fra comuni in questo caso non si è attuata, almeno per il momento.
La discussione si è poi spostata sul piano di governo del territorio, o meglio sulla variante allo strumento urbanistico che il

L'assessore Mottadelli
Comune ha deciso per il momento di ''congelare''. E' stato l'assessore all'urbanistica Massimo Mottadelli a rispondere all'interrogazione della minoranza sul tema. Stante l'esiguo numero di proposte presentate dai cittadini - dodici in tutto - la giunta ha deciso di non avviare il procedimento della variante, anche in considerazione dell'accordo stipulato di recente con Besana, Casatenovo, Missaglia, Triuggio in collaborazione con Anci Lombardia per delineare modelli operativi condivisi anche sulla pianificazione territoriale. In questo caso il gruppo di minoranza ha espresso perplessità per il fatto che le istanze presentate dai cittadini non siano state subito prese in esame, con tempi di attesa ad oggi incerti. ''Forse bisognava aspettare a chiedere alla cittadinanza eventuali contributi'' ha detto Pirovano. ''Va bene l'unione con gli altri comuni, ma in questo modo diventa tutto più complicato e si allungano i tempi'' ha aggiunto il consigliere di opposizione che ha poi presentato un'interrogazione sullo stato degli immobili di proprietà comunale di Via San Michele a Cortenuova, con risposta attesa nella prossima seduta consiliare.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco