Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.491.256
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Giovedì 02 agosto 2018 alle 18:55

Castello: il cartello è troppo vicino al dosso. La minoranza segnala

Il consiglio di Castello Brianza andato in scena nella serata di martedì si è aperto con un question time ricco di segnalazioni da parte dei consiglieri Ennio Fumagalli e Luigina De Capitani del gruppo di minoranza Impegno e Trasparenza
Il tema principale è stato quello della viabilità di via Milano che nelle ultime settimane ha fatto scattare una serie di lamentele da parte dei cittadini: in prossimità di un dosso artificiale è stato infatti posizionato un cartello segnaletico la cui collocazione non sembra convincere gli utenti della strada. "In tanti mi stanno dicendo che il cartello è troppo vicino al rialzo - ha riferito Fumagalli - ed in quella posizione non si vede bene. Personalmente sono d'accordo con il dosso in sé perché lì serve eccome essendo un tratto di strada particolarmente pericoloso. Suggerirei però di spostare l'avviso segnaletico prima, magari in modo tale che sia adiacente allo specchio, anche se quello è già in una zona di competenza provinciale".



I consiglieri di minoranza e di maggioranza


La questione era già nota anche al gruppo di maggioranza ed infatti il borgomastro Aldo Riva ha rassicurato il consigliere in merito agli accertamenti già in corso. "Sono arrivate cinque o sei segnalazioni anche in comune - ha risposto - e perciò l'assessore preposto ha già preso contatti con la Provincia".
A seguire la minoranza ha chiesto una maggior precisione nella pubblicizzazione degli eventi riferendosi in particolare all'assemblea pubblica dello scorso 1 luglio ed alle riunioni del consiglio comunale. "Sarebbe stato più opportuno ricevere una mail - ha commentato la De Capitani - perché sui volantini spesso non ci si sofferma. Io ho appreso dell'assemblea solo il giorno dopo attraverso la stampa". Immediata la risposta del sindaco e della consigliera Elena Formenti: "se l'avviso di questa riunione non è stato affisso sulla bacheca di via Milano solo in questa occasione, è chiaro che si è trattato di una svista. Per quanto riguarda invece l'assemblea pubblica lo abbiamo comunicato con la newsletter, con i volantini e anche tramite whatsapp".
A.Ba.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco