Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 181.444.331
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 28/07/18

Lecco: V.Sora: 146 µg/mc
Merate: 159 µg/mc
Valmadrera: 197 µg/mc
Colico: 159 µg/mc
Moggio: 112 µg/mc
Scritto Sabato 04 agosto 2018 alle 16:55

Barzago: è morto all'arrivo in ospedale il centauro 43enne coinvolto in un grave incidente sulla SP342. Risiedeva a Sirtori

Non c'è stato nulla da fare per il centauro coinvolto poco prima delle ore 15 di oggi in un gravissimo incidente stradale avvenuto lungo la strada provinciale 342 all'altezza di Barzago.
Andrea Clima, 43enne residente a Bevera di Sirtori, è spirato all'arrivo all'ospedale Mandic di Merate, dove i sanitari lo hanno trasportato in codice rosso, dopo averlo sottoposto per oltre mezz'ora a disperate manovre rianimatorie.


Per l'uomo però, non c'è stato nulla da fare. Troppo gravi le ferite riportate nell'impatto con la segnaletica stradale e poi, a seguito della caduta, con l'asfalto. Sembra che il motociclista stesse viaggiando lungo la SP342 in direzione Como quando, superato il cavalcavia - secondo i racconti degli altri automobilisti in transito in quegli stessi minuti lungo l'arteria provinciale - avrebbe iniziato a sbandare.


Perso il controllo della sua Ducati, il sirtorese è finito dapprima contro un cartello della segnaletica stradale e a seguire contro la recinzione a margine della carreggiata, finendo poi a terra a un centinaio di metri di distanza dal luogo del precedente impatto dopo essersi schiantato contro un altro palo della cartellonistica. Le sue condizioni si sono rivelate sin dal principio disperate: nella carambola il 43enne avrebbe infatti perso il casco. Sul posto si sono portati un'ambulanza della Croce Rossa di Olgiate e l'elisoccorso decollato dall'ospedale Niguarda di Milano.


Privo di conoscenza e sottoposto alle prime cure del caso, il sirtorese è stato caricato sull'ambulanza e trasferito a sirene spiegate al pronto soccorso del nosocomio di Merate dove ne è stato dichiarato il decesso. Ad effettuare i rilievi sul posto, raccogliendo le testimonianze dei presenti, sono stati i carabinieri della Compagnia di Merate cui spetterà il compito di ricostruire con esattezza la dinamica dell'accaduto e stabilirne le cause. Al momento non è escluso che l'uomo possa essere stato colto da malore mentre viaggiava in sella alla sua due ruote; quello che è certo è che il violento impatto gli è risultato fatale.


Originario di Barzago, dove era nato e cresciuto, Andrea Clima si era trasferito a Bevera di Sirtori da poco tempo. Sposato, per alcuni anni aveva gestito una videoteca in Piazza Sironi a Oggiono.
Articoli correlati:
04.08.2018 - Barzago: perde il controllo della moto e schianta sulla SP342. Centauro in gravi condizioni
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco