Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 181.444.549
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 28/07/18

Lecco: V.Sora: 146 µg/mc
Merate: 159 µg/mc
Valmadrera: 197 µg/mc
Colico: 159 µg/mc
Moggio: 112 µg/mc
Scritto Martedì 07 agosto 2018 alle 07:40

Lomaniga: una croce e una foto in ricordo di un...cane, gesto di affetto per l'amico a quattro zampe visibile lungo Via Kennedy

Buongiorno, passando nei pressi della clinica veterinaria Valcurone ho notato ai piedi di un palo metallico una croce, dei fiori ed una foto di un cane.
Una croce!!!!! Siamo alla deriva                                                                             Lettera firmata

''Cosa sarebbe stata la mia vita senza di te....Aspettami. Ciao Filippo!''. E' il toccante messaggio riportato sulla fotografia che - posta lungo Via Kennedy a Lomaniga di Missaglia - ricorda un....cane.
A margine della carreggiata, a qualche centinaio di metri di distanza dall'intersezione con la strada provinciale 54 ai confini con Montevecchia, è stato realizzato una sorta di altarino che ricorda la scomparsa di un ''amico a 4 zampe''.



Una croce in legno molto semplice, con appiccicata sopra la fotografia del cane, Filippo appunto, e appoggiato ai suoi piedi un vaso di margherite, non è sfuggita all'occhio attento dei nostri lettori che ce lo hanno segnalato. La si può scorgere in prossimità del cartello della segnaletica verticale che indica il vicino incrocio stradale e le principali destinazioni da raggiungere, all'altezza del maneggio Valcurone.



Ignota al momento l'identità dell'autore del gesto, così come le motivazioni che lo hanno spinto a ricordare il proprio fidato amico proprio in quel punto, ad una manciata di centimetri da una strada particolarmente trafficata poichè di collegamento tra Missaglia, Lomagna, la zona delle Orane e la tangenziale est.



Forse potrebbe avere un collegamento con la vicenda la presenza, a poche centinaia di metri di distanza, di una clinica veterinaria, ma - ribadiamo - la storia di Filippo e del suo padrone è completamente avvolta nel mistero. Non sappiamo quando il cane è venuto a mancare, nè dove e neppure in quali circostanze. Quella croce in legno e quel messaggio carico di affetto hanno però saputo scatenare la fantasia e la curiosità di molti.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco