Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 184.580.761
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 21/09/18

Lecco: V.Sora: 134 µg/mc
Merate: 149 µg/mc
Valmadrera: 155 µg/mc
Colico: 126 µg/mc
Moggio: 121 µg/mc
Scritto Venerdì 17 agosto 2018 alle 15:08

Casatenovo: location private per officiare nozze con rito civile. Il Comune cerca spazi

Immagine di repertorio
Matrimoni civili ''ufficiali'' celebrati nelle location di pregio di proprietà privata presenti sul territorio comunale? Il Comune di Casatenovo ci riprova. E' stato pubblicato nelle scorse ore un avviso di manifestazione di interesse rivolto ai proprietari di ville storiche presenti in paese, che volessero ''candidare'' le proprie dimore a luogo di celebrazione di nozze con rito civile. Un'opportunità legata all'approvazione - avvenuta in consiglio comunale a fine 2015 - di un nuovo regolamento dedicato alla celebrazione dei matrimoni a Casatenovo: oltre alla sala consiliare Giovanni Maldini e all'auditorium Graziella Fumagalli di Villa Mariani, grazie al documento che era stato discusso all'epoca in commissione bilancio e poi approvato dall'assise, sarebbe teoricamente possibile pronunciare il fatidico "sì" anche in location private. Proprio per l'individuazione di queste ultime, con le quali stipulare un'apposita convenzione, l'amministrazione aveva promosso già nel 2016 un avviso esplorativo, che però era andato deserto. A distanza di due anni la giunta casatese ha voluto riprovarci, pubblicando un nuovo avviso di manifestazione di interesse, dal momento che nel frattempo sarebbero pervenute richieste informali da parte di alcuni privati proprietari di ville storiche. C'è quindi tempo fino al 17 settembre per presentare la propria candidatura in municipio. Una volta vagliate le eventuali richieste e accertata l'idoneità degli ambienti proposti mediante apposito sopralluogo, gli uffici comunali dovranno mettere nero su bianco una convenzione con i privati, che avrà durata di tre anni. Definite dalla giunta anche le tariffe: si va da un minimo di 180 euro per la sola celebrazione delle nozze nei giorni feriali (200 invece nei festivi) ad un massimo di 450 euro qualora si voglia utilizzare la location per l'intera giornata, anche per i festeggiamenti. Come precisato in delibera sarà poi cura dei proprietari definire direttamente con gli sposi interessati ulteriori/diverse tariffe a seconda dei servizi offerti.
Non resta quindi che attendere le prossime settimane per conoscere l'esito del bando. Se quest'ultimo dovesse essere positivo, Casatenovo potrebbe essere uno dei pochi comuni del territorio - dopo Cremella e Oggiono - ad individuare location ufficiali per le nozze civili, all'interno di spazi privati. Allo stato attuale gli sposi che desiderano sposarsi nello stesso luogo in cui si tiene poi il rinfresco o il pranzo nuziale, sono spesso costretti a spostarsi fuori provincia.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco