Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 184.570.133
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 21/09/18

Lecco: V.Sora: 134 µg/mc
Merate: 149 µg/mc
Valmadrera: 155 µg/mc
Colico: 126 µg/mc
Moggio: 121 µg/mc
Scritto Lunedì 10 settembre 2018 alle 14:57

Le fiaccolate dei cinque oratori della Comunità arrivano a Campofiorenzo, in ''un’assemblea festosa e colorata''


I sacerdoti della comunità pastorale durante la messa celebrata al santuario di Campofiorenzo

"Un assemblea festosa e colorata". È con queste parole che don Antonio Bonacina, parroco e prevosto della comunità pastorale di Casatenovo, ha accolto sabato l'arrivo delle fiaccolate dei cinque oratori casatesi.


Cinque diversi luoghi di partenza - il Santuario della Madonna dei Pastori di Casargo per Casatenovo, il Santuario Madonna della Stella di Concesio per Campofiorenzo, il Colosso di San Carlo Borromeo di Arona per Galgiana, Arenzano per Rogoredo, il santuario della Madonna della Caravina in Valsolda per Valaperta.

Cinque gruppi di tedofori, dai piccolissimi fino ai genitori, ai ragazzi e agli adolescenti. Cinque percorsi diversi per portare la luce sulle strade del Nord Italia fino ad un'unica, sola, meta.

VIDEO



Per il secondo anno consecutivo, la pastorale giovanile casatese ha infatti accolto l'arrivo delle fiaccolate dei cinque oratori in un unico luogo: se l'anno scorso la meta era stata la chiesa di San Carlo, a Valaperta, quest'anno i cinque gruppi di tedofori si sono invece incontrati sul piazzale del Santuario della Madonna di Czestochowa, a Campofiorenzo.


È lì che sabato sera le cinque fiaccole portate di mano in mano per chilometri e chilometri si sono unite in una sola grande luce, mentre i cinque colori di cui erano vestiti i tedofori si sono uniti in un bellissimo arcobaleno. Ad assistere all'ingresso delle fiaccole sotto un tramonto suggestivo, tanti fedeli di tutta la comunità pastorale con il parroco don Antonio Bonacina e i vicari don Andrea Perego, don Marco Rapelli, don Luciano Galbusera e don Piergiorgio Fumagalli, il seminarista Marco Sala e le religiose.

"Questa esperienza, quella della fiaccolata, vi rimarrà nella mente e nel cuore" ha ricordato don Antonio nel corso della santa messa. Dopo l'arrivo, infatti, tutti i tedofori e i fedeli si sono radunati in santuario per la messa concelebrata da tutti i sacerdoti e animata dal Coro Angelicus.

"Questa esperienza è stata bella soprattutto perché, ognuno con le sue capacità e possibilità, ha dato del suo. E questa esperienza ci deve restare nella mente e nel cuore nel vivere ogni appuntamento futuro, imparando a mettere in pratica quelli che sono nostri talenti e che il Signore ci ha donato. E Lui ci ha detto di non tenerli nascosti, ma di spenderli per i fratelli e per la Gloria del Signore Dio", le parole di don Antonio, che ha ricordato anche il tema del nuovo anno oratoriano, "Via Così". Le fiaccolate sono infatti il primo dei tanti appuntamenti che caratterizzano le varie feste degli oratori e che inaugurano il nuovo anno oratoriano.

Durante la messa, i tedofori si sono seduti ai piedi dell'altare, tutti con indosso la maglietta colorata e con alcuni palloncini stretti in mano. "Dall'altare vi vediamo e siete davvero uno spettacolo. Il cuore davvero batte forte, perché si vedono tanti ragazzi, giovani, adolescenti, mamme, papà, educatori che sono insieme a dire ‘noi ci stiamo, vogliamo fare questa cosa insieme, come Gesù ci ha detto, stando insieme, amandoci, supportandoci e portando i pesi gli uni degli altri ma sempre con lo spirito di rendere lode al Signore per camminare accanto nel volto di tanti fratelli'", ha concluso don Antonio, prima di un'ultima esortazione a tutti i presenti, dai piccoli ai più grandi e di un ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito all'organizzazione delle fiaccolate. "Ascoltiamo Gesù tutte le volte che bussa alla porta del nostro cuore".

Al termine della messa, anche don Andrea ha voluto salutare e ringraziare tutti i presenti. "Vedervi tutti, tanti, coloratissimi, fa davvero bene al cuore. Vogliamo camminare insieme come ci insegna a fare Gesù e il nostro urlo per il nuovo anno oratoriano sarà "Via Così"!".


Al termine della messa, la festa è proseguita con la cena insieme, preparata con cura dai volontari dell'oratorio. Nelle prossime settimane, gli oratori della comunità pastorale saranno ancora in festa prima dell'inizio delle varie attività autunnali ed invernali.
Laura Vergani
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco