Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 184.580.822
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 21/09/18

Lecco: V.Sora: 134 µg/mc
Merate: 149 µg/mc
Valmadrera: 155 µg/mc
Colico: 126 µg/mc
Moggio: 121 µg/mc
Scritto Lunedì 10 settembre 2018 alle 19:34

Missaglia: tutto esaurito alla 2° ''Cena con delitto'' di Croce Bianca

I volontari della cucina con Paolo Fumagalli e Daniele Riva, presidente e comandante di Croce Bianca Merate

La Croce Bianca di Merate ha organizzato nella serata di sabato 8 settembre la seconda "Cena con delitto", in collaborazione con la "Compagnia del Lago" di Lecco.

L'appuntamento era fissato per le ore 20 al Monastero della Misericordia, dove tantissime persone si sono date appuntamento per partecipare a questa iniziativa conviviale decisamente diversa dalle altre. Oltre a gustare il delizioso cibo preparato dai volontari della cucina, i partecipanti dovevano infatti trovare il colpevole della storia scritta e diretta da Elisabetta Molteni della "Compagnia del Lago" e messa in scena nella suggestiva cornice dell'ex convento.


"Nata un po' per gioco, questa idea ci è sembrata poi una soluzione alternativa e allettante per creare un evento attraverso il quale raccogliere fondi a scopo benefico. Giunti quest'anno alla seconda edizione, siamo molto soddisfatti di ricevere sempre un così grande numero di persone. Abbiamo raggiunto infatti il tutto esaurito, come accaduto lo scorso anno: quindici tavoli tutti pieni, siamo riusciti a coprire l'intero salone del Monastero" ci hanno raccontato i volontari della Croce Bianca.

Un gioco appassionante quindi, che ha messo in competizione fra di loro i tavoli; i commensali, prima della fine di un ricco e completo menù che comprendeva antipasto, primo, secondo con contorno, dolce, acqua e vino, dovevano scrivere su un apposito foglio posizionato al centro del loro tavolo chi era, secondo i loro ragionamenti, il colpevole del caso e spiegare la motivazione che li aveva condotti a quell'ipotesi.


Il racconto, che aveva come titolo "Cena con delitto: L'inganno", si presentava così: "Tom e Anita Spencer, Meg e Zacc Taylor, entrano velocemente nella locanda bagnati dal temporale che li ha colti nel tratto di strada sterrata all'ingresso del fitto bosco che conduce al castello di Vento, dove l'indomani di sposeranno i loro ricchissimi amici: Marco e Greta Ferrari, il loro è il matrimonio dell'anno! Si tengono le giacche vicino al petto, quasi a volersi proteggere ancora dalla pioggia, grandine e vento che li hanno sorpresi nel tragitto. Ancora non sanno che al castello non ci arriveranno mai...".

Ad introdurre la serata è stato il presidente Paolo Fumagalli, che ha presentato l'attività del sodalizio e ringraziato chi ha contribuito alla riuscita della serata, parlando così ai partecipanti: "la Croce Bianca di Merate da anni organizza attività di formazione, attività culturali e di raccolta fondi in generale come questa. Tutto il ricavato è destinato al funzionamento dei nostri servizi. Ringrazio il Comune di Missaglia per aver messo a disposizione ancora una volta questa splendida location. Ringrazio i collaboratori, i volontari della cucina e chi ha preparato l'aperitivo. Ringrazio poi la "Compagnia del Lago" che ci presenterà il caso, diviso in tre atti: alla fine del secondo dovrete decidere chi è il colpevole e spiegare le vostre motivazioni, secondo gli indizi forniti''.

Fumagalli ha poi concluso ringraziando i commensali per la partecipazione e augurando loro buon appetito e buona serata.
A.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco