Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.355.592
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Lunedì 17 settembre 2018 alle 12:14

Il Parco Valle Lambro festeggia i 35 anni di storia con una serie di iniziative a Baggero

I sindaci dei comuni aderenti al Parco della Valle del Lambro con la presidente dell'ente Eleonora Frigerio

I 36 Sindaci dei Comuni del Parco, ai quali si sono aggiunti i primi cittadini della Riserva di Montorfano, oltre a quelli del Parco Agricolo della Valletta e del Colli Briantei sono stati premiati durante la cerimonia per festeggiare i primi 35 anni di storia del Parco Regionale della Valle del Lambro.

Alcune immagini degli amministratori premiati

Al momento istituzionale del compleanno del Parco hanno preso parte anche i rappresentanti delle tre province (Como, Lecco e Monza e Brianza) sulla quale insiste il territorio tutelato di oltre 8 mila ettari, di cui 4 mila di Parco naturale. Invitati anche i rappresentanti di Regione Lombardia con il Vice Presidente Fabrizio Sala, l'Assessore a Sport e Giovani, Martina Cambiaghi e i consiglieri regionali Andrea Monti e Alessandro Corbetta, senza dimenticare gli ex Presidenti, gli ex Direttori, le Gev, le Guardie Ecologiche Volontarie, i dipendenti e tutti i collaboratori dell'Ente Regionale.

Le iniziative sono state organizzate all'Oasi di Baggero - Ecofrazione di Merone tra il Centro Parco, struttura riconvertita da sito di escavazione dei giacimenti di marna calcarea ad Oasi Naturalistica destinata all'educazione ambientale, e la frazione di Baggero-Mulino. L'intento di "fare rete" con i Comuni del territorio dell'Oasi e di tutte le realtà che gravitano attorno ad essi, ha portato a far coincidere nello stesso fine settimana anche la consueta manifestazione "Ecofest 2018", coordinata come da tradizione dal Comune di Merone.

Importante partner che ha aderito all'inizia ed è non è voluta mancare al fianco del Parco è Fondazione Cariplo. Ad aprire ufficialmente le attività, sabato pomeriggio al Mulino di Baggero, le visite guidate al mulino, il laboratorio sull'energia per ragazzi, la visita allo zoccolificio artigianale, l'apertura ufficiale della mostra dedicata all'esposizione dei Calendari del Parco, oltre alla presentazione della "Casa della Cultura Briantea" del Comune di Merone.

Il Parco della Valle del Lambro è stato istituito con Legge Regionale numero 82 del 16 settembre 1983. Il suo territorio si estende lungo un tratto di 25 chilometri del fiume Lambro compreso tra i laghi di Pusiano e di Alserio a nord e il Parco della Villa Reale di Monza a sud.

''Il Parco Valle Lambro in questi anni ha saputo avere nel territorio, nei comuni, nei sindaci, in Regione Lombardia, i suoi migliori partner con i quali collaborare attivamente quotidianamente per svolgere i compiti per i quali è stato istituito - ha spiegato l'Avv. Eleonora Frigerio, Presidente del Parco Valle Lambro - L'idea di proteggere l'ambiente e di preservare il territorio, non è limitata a combattere l'avanzata dell'urbanizzazione, ma è quella di sviluppare e mantenere coerentemente l'esistente lungo tutta la Valle del Lambro. Il suo compito è quello di saper valorizzare e sviluppare le sue bellezze, spesso poco conosciute e talvolta ingiustamente sottovalutate. Altra caratteristica scritta nel suo Dna è di aver saputo rispondere ai bisogno di sicurezza dei comuni e lo ha fatto operando per la tutela del sistema idraulico della sua Valle''.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco