Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 192.707.633
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/01/19

Lecco: V.Sora: 83 µg/mc
Merate: 77 µg/mc
Valmadrera: n.d. µg/mc
Colico: 85 µg/mc
Moggio: 95 µg/mc
Scritto Venerdì 21 settembre 2018 alle 08:36

Critiche al sindaco di Sirtori per il consiglio sulla Fiocchi

Dopo il "Tavolo della Pace di Lecco" anche il Consiglio comunale di Sirtori ha espresso la propria "forte preoccupazione" sul futuro insediamento a Lomagna di un deposito della Fiocchi Munizioni, attraverso una mozione approvata a maggioranza negli scorsi giorni.

Purtroppo nella nostra Brianza Felix esistono ancora oggi degli amministratori che si rifanno ad ideologie politiche anacronistiche, che stridono con la percezione della realtà.

Su tutti questi esponenti spicca il Sindaco di Sirtori, Davide Maggioni, che pur di apparire sugli articoli della cronaca locale in cerca di visibilità, non coglie l'importanza di un progetto di recupero di un'area dismessa, la ex RDB, che da anni giace in uno stato di abbandono.

Certamente è nella legittimità di ogni esponente politico, esprimere la propria idea a mezzo stampa riguardo una qualsivoglia notizia; desta però stupore, il fatto che Maggioni faccia approvare nel proprio Consiglio comunale una mozione che censura l'iter di un atto amministrativo (un'autorizzazione di insediamento produttivo) che coinvolge un altro comune della nostra Provincia.

A bocce ferme però il nostro stupore iniziale si è affievolito, se si ricollega questa mozione alla corsa in atto nel centrosinistra lecchese per il ruolo di candidato a Presidente della Provincia di Lecco: non vorremo che il Sindaco Maggioni, pur di conquistare qualche apprezzamento tra i consiglieri della sinistra massimalista, sfrutti il proprio Consiglio comunale come palco per spettacoli nostalgici dal sapore veterocomunista.

In caso di elezione a Presidente della Provincia, dobbiamo aspettarci che Maggioni si opporrà ad azioni di recupero di aree dismesse come in questo caso, bloccando così lo sviluppo produttivo di altre aziende lecchesi?

Coordinamento provinciale Forza Italia Lecco
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco