Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 196.819.149
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 07/03/19

Lecco: V.Sora: 63 µg/mc
Merate: 75 µg/mc
Valmadrera: 79 µg/mc
Colico: 47 µg/mc
Moggio: 97 µg/mc
Scritto Domenica 07 ottobre 2018 alle 17:54

Il mio ricordo di Luisa capace di sorridere mentre mi parlava

Ricordo con emozione ed ora con tanto dolore, la nostra amicizia nata su Facebook ma che ci ha legati molto. Moltissimo.
Ci scambiavano i like e ci seguivamo nei post. Ero felice quando scrivevi di quanto è bella la mia nipotina ed io ricambiavo perché anche tu sei nonna e vedevo l'amore per la tua grande e bella famiglia.
Ridevamo tanto anche al telefono...

Luisa Castelnuovo con il marito Giuseppe Orlandi Calumer


Era il 4 settembre 2015 quando hai voluto che solo io, dopo la tua meravigliosa famiglia, avessi la lettera che Papa Francesco ti aveva inviato. Ci eravamo sentite al telefono e poi mi avevi inviato quel tuo prezioso ricordo dove dicesti: "Luisa, dopo la mia famiglia sei l'unica a saperlo"
Quando ti ho chiesto se potessi leggere e pubblicare, dicesti subito di si.
La parte "delicata" oscurata, poiché solo tua..." sai a nessuno ho voluto mostrare la parte del Papa, le sue parole per me, perché le sento mie e voglio restino dentro il mio cuore, non ho voluto nemmeno che i miei leggessero quello che Papa Francesco mi ha dedicato perché è qualcosa di delicato molto delicato e voglio resti per sempre nel mio cuore "..

Preparai l'articolo (CLICCA QUI), la lettera con la parte oscurata perché solo tua.
Da quel momento ci siamo sempre seguite.
Ridevo quando scrivevi del tu Calumer, a volte mi passavi delle notizie mi parlavi del tuo paese e dei tuoi meravigliosi figli e nipoti.
Ieri mattina quando tramite fb ho letto un messaggio "r.i.p. luisa"...non capivo, non volevo credere che la Luisa amica mia non ci fosse più..

Sino al 2 ottobre ho letto i tuoi post e non ho avvertito nessuna malinconia.
Ho guardato la foto delle tue montagne e sorriso quando hai scritto "accendiamo il camino"..

Luisa, rimarrai sempre nel mio cuore e ho il rammarico di non averti conosciuta personalmente anche se eravamo d'accordo che un giorno ti avrei portato mia nipotina e ci saremmo finalmente conosciute di persona..

Tengo nel cuore le tue parole e la tua voce sempre melodiosa dove sorridevi mentre mi parlavi.

Ciao Luisa, che la terra ti sia lieve amica mia.

Luisa
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco