Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 186.255.671
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 13/10/18

Lecco: V.Sora: 83 µg/mc
Merate: 83 µg/mc
Valmadrera: 83 µg/mc
Colico: 74 µg/mc
Moggio: 82 µg/mc
Scritto Martedì 09 ottobre 2018 alle 19:57

Casatenovo, nuovi alloggi per la caserma: atteso l'avvio dei lavori dopo il cambio dell'impresa

La stazione dei carabinieri di Casatenovo
Risolto l'inghippo del direttore lavori, individuato in estate dopo la prima gara andata deserta, una nuova ''tegola'' - nel frattempo risolta - si è abbattuta sull'iter che riguarda il completamento della palazzina alloggi al servizio della stazione dei carabinieri di Casatenovo. Un'opera di cui si parla da oltre un quinquennio e che attende di essere conclusa dopo la realizzazione del primo lotto di opere, ovvero dello scheletro del nuovo edificio residenziale in un terreno situato accanto all'eliporto e all'area al servizio del nucleo cinofili.
L'impresa con sede a Cuneo che alla fine del 2017 si era aggiudicata la gara di appalto bandita dal Provveditorato per le opere pubbliche di Lombardia ed Emilia Romagna - struttura alla quale è passata la gestione della vicenda dopo lo stanziamento di 630mila euro da parte del Ministero per le Infrastrutture - per realizzare i lavori previsti, nelle scorse settimane ha rinunciato al mandato. La procedura è così ripartita da capo, culminando poi nell'assegnazione dell'incarico ad un'altra impresa, questa volta di Albavilla (Como), individuata scorrendo la graduatoria del precedente bando. Non resta quindi che attendere la conclusione di tutti gli adempimenti previsti e l'affidamento definitivo del cantiere alla nuova società, nella speranza che i lavori per il completamento della struttura residenziale attigua alla caserma possano cominciare e concludersi in breve tempo. Il primo lotto dell'opera, fortemente voluta dal precedente sindaco Antonio Colombo e sostenuta dal suo successore, Filippo Galbiati, si è concluso ormai da tre anni e da quel momento la procedura è andata avanti a rilento, soprattutto a causa dei molti adempimenti burocratici richiesti.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco